Rino è infermiere e scrittore, ogni volta che si ferma nasce una storia

Alveare. "Ascoltiamo i bambini". La rubrica di Rino Negrogno

È stato molto complicato per me trattare un argomento così delicato con dei ragazzi, ma è stato altrettanto emozionante

Attualità
Trani martedì 13 novembre 2018
di La Redazione
Incontro presso la Parrocchia Spirito Santo
Incontro presso la Parrocchia Spirito Santo © Tranilive.it

Ieri ho partecipato a un incontro organizzato nella parrocchia Spirito Santo di Trani, realizzato grazie a don Mimmo Gramegna, Marinetta di Gravina, Rosa Capurso, Valentina Achille, Vincenzo Avveniente e gli altri educatori ACR, sul tema della sofferenza, sulla possibilità che da questo sentimento si possa giungere ad amare ancora di più il nostro prossimo. L’incontro era rivolto a bambini (o ragazzi, non saprei dire) di 10 e 11 anni e io sono stato invitato per dare un piccolo contributo parlando della sofferenza che incontro spesso durante il mio lavoro nel servizio emergenza urgenza 118.

È stato molto complicato per me trattare un argomento così delicato con dei ragazzi, ma è stato altrettanto emozionante. È stato emozionante essere scrutato dai loro occhi attenti, ascoltare le loro domande pertinenti. Inculcare nei nostri ragazzi che non è sempre facile vivere e che non sempre si può ottenere tutto ciò che si desidera e immediatamente. Dalla sofferenza si può imparare ad amare e con l’amore si può aiutare chi soffre.

Ho raccontato di quando, al capezzale di un ammalato incurabile, dove i farmaci non sortiscono più alcun effetto, una carezza, una stretta di mano o il semplice ascolto, possano rendere meno dolorosa un’esistenza tormentata che volge al termine.

C’è un particolare che però mi ha lasciato sgomento: scoprire quanto sia già molto, forse troppo, avanti la loro conoscenza, soprattutto delle situazioni negative.

Mi hanno chiesto di parlare dei ragazzi che si ubriacano e poi litigano e si prendono a botte per strada, oppure si mettono alla guida dell’auto. La domanda che più mi ha turbato è stata quella sull’erba e sulla polverina bianca. Non me l’aspettavo da un bambino di 11 anni.

Uno di loro ha affermato che dei suoi amici di terza media hanno fumato l‘erba. Io non voglio crederci, non posso crederci. Spero sia stato frutto della sua fantasia, magari l’ha sentito in televisione o su internet. Si sa, la fantasia dei bambini vola. Gli ho risposto di informare sempre i genitori e i professori ogni qualvolta dovessero imbattersi in situazioni che non conoscono, situazioni più grandi di loro, ogni volta che non comprendono ciò che vedono o che ascoltano.

E noi adulti dobbiamo stare all’erta. Ascoltiamo i bambini.

Alveare 2017

1 Ernesto Che Guevara - 2 Al capezzale dei vecchi - 3 La visita medica - 4 Il sindaco è come il pesce - 5 L'incidente dell'ambulanza - 6 Le nonne che giocavano a tombola - 7 Vi racconto il mio primo appuntamento al buio con una donna - 8 Barresi-Bottaro: che brutta storia - 9 Lei è un medico? Una donna? - 10 Quello strano fascista di Pinuccio Tarantini - 11 Rossella è andata via da Trani - 12 Disabili vs. normodotati. Volete sapere chi ha vinto? - 13 Ciao Ivan, compagno di liceo - 14 Lettera di Gesù Bambino - 15 Non sparate a Capodanno

Alveare 2018

1 Il problema etico di Giuseppe Tarantini - 2 Il Pronto Soccorso - 3 Il corte di Acca Larentia - 4 La razza del mio cane - 5 Alfredo Albanese - 6 Quale giorno della memoria? - 7 Sai già a chi votare? - 8 Caro Michele - 9 Sanremo senza Facebook - 10 Una campagna elettorale monotona - 11 Cara, brumosa, desolata periferia - 12 La favola di Sfortunina - 13 Gli occhi di Marilena - 14 Il furto al centro trasfusionale - 15 Attaccatevi al tram - 16 Nicola, novantasei anni. Colto da malore - 17 La stiratrice Isoardi - 18 Violenza contro anziani e lavoro sottopagato delle badanti - 19 Così festeggiate la Liberazione? - 20 Io non mi sento italiano, ma per fortuna o purtroppo lo sono - 21 Don Dino, il sacerdote di quartiere - 22 L'arrivo di Emiliano - 23 Un vaccino per la solidarietà - 24 L'uomo nudo con le mani in tasca - 25 Doppio senso di marcia sul lungomare - 26 Ma siamo uomini o caporali? - 27 Cronaca di una serata di anormalità - 28 Il passaggio a livello è chiuso - 29 Gli zingari mettono sempre d'accordo tutti - 30 Papà, e se ti infilza? - 31 Il razzismo ve lo spiego con la mitologia - 32 Tra qualche giorno nei porti approderanno i Santi - 33 La pistola ad aria compressa - 34 Il razzismo è vita e i preti tutti pedofili 35 - Il pomodoro e il sangue - 36 Non essere stupido - 37 Le polpette avvelenate di ignoranza - 38 Finalmente potrò andare a messa la domenica - 39 Ho commesso atti impuri - 40 Cara Cecilia di Lernia - 41 Aggredito il 118 - 42 L'ignoranza allontana, l'arte avvicina - 43 Chi sono io per giudicare? - 44 Il sindaco di Riace, la sindaca di Lodi e la sorella di Cucchi - 45 I soccorritori della Misericordia di Andria

Altri articoli

Odierei gli indifferenti - L'albero segato - Riscoprire i giochi antichi - Ambulanze senza medico - Reddito di cittadinanza

Lascia il tuo commento
commenti