Dal restyling dello stadio al calciomercato: i tifosi già carichi per la nuova stagione calcistica in Eccellenza

Presentato alla città il sogno Sly: "Non siamo avventurieri, siamo qui per diventare grandi"

Mister De Luca: "Sarà un campionato avvincente, vincere non è mai semplice​. Siamo pugliesi e sappiamo che quella di Trani è una piazza importante: i ragazzi saranno pronti a sudare la maglia"

Calcio
Trani giovedì 16 luglio 2020
di Fabio Pengo
Da sinistra a destra: Nicola Mongelli, Danilo Quarto, Pierluigi De Lorenzis e Claudio De Luca
Da sinistra a destra: Nicola Mongelli, Danilo Quarto, Pierluigi De Lorenzis e Claudio De Luca © Tranilive.it

Oltre un centinaio di tifosi ha occupato piazza Tiepolo nel primo pomeriggio di ieri per la prima uscita pubblica della neo società biancazzurra. Tra loro anche gli appartenti a due gruppi di tifo organizzato: gli storici 'Irascibili' ed il gruppo dei 'Veterani'.

È l'occasione per la società di presentare la campagna abbonamenti, oltre alla solidità del progetto. Il presidente Danilo Quarto apre la conferenza con un messaggio chiaro alla tifoseria: "Sono qui per riportare il Trani nel calcio che conta, in due anni si ritorna tra i professionisti. Non siamo avventurieri, non abbiamo fatto tutto questo senza avere la certezza di essere la prima squadra della società. Abbiamo allestito la squadra per vincere il campionato. Abbiamo 34 battaglie, gli altri non staranno a guardare ma saremo la squadra da battere".

Poche e semplici parole che strappano ai presenti i primi applausi e cori tutti dedicati al patron biancoazzurro.

Non manca un cenno alla notizia giunta proprio ieri del finanziamento di 100mila euro ottenuto dal comune per la realizzazione dei fari allo stadio e alla condizione del terreno di gioco.

"Ho saputo anche io del finanziamento e speriamo venga realizzato subito l'impianto. Alle 16.29 invece hanno fatto ingresso nell'impianto le macchine che ripristineranno il campo di gioco. Potete andare a vedere voi stessi o chiedere a chi abita li di fare le foto!" dice Quarto.

Sul fronte calciomercato, spazio al dg De Lorenzis che fa la summa di quanto avvenuto fino ad ora "Siamo venuti qui per attrezzare una squadra e iniziare la salita. Già durante la sosta Covid eravamo al lavoro per accostare dei profili all'altezza del progetto. Giocatori di categoria superiore hanno accettato di venire qui, ma non dimentichiamo di chi ha confermato il suo impegno nel progetto. Sono convinto che insieme possiamo raggiungere gli obiettivi prefissati".

La Sly sta mettendo su una 'macchina da guerra', ma anche le altre concorrenti stanno facendo lo stesso. Questo non spaventa mister Claudio De Luca che anzi rincara "Sarà un campionato avvincente, vincere non è mai semplice. Siamo pugliesi e sappiamo che quella di Trani è una piazza importante: i ragazzi saranno pronti a sudare la maglia". Un ruolo fondamentale lo avranno sicuramente gli under che potrebbero essere degli ottimi colpi di mercato: fra tutti vi è la conferma di Quacquarelli.

La conferenza si è conclusa con il numero uno della Utd Sly Trani che si rivolge ai tifosi "Ho un sogno: superare i 3011 abbonamenti del Messina nella medesima categoria. Non siamo qui per illudere".

"Sono grato di vedere il vostro entusiasmo. Siamo una società a cui piace l'armonia con i tifosi e vincere, fare risultato. Vogliamo riportare il Trani nel calcio che conta, in serie C in 2 anni. Siamo pronti con la campagna abbonamenti". Non si conoscono i numeri raggiunti ieri ma erano decine le persone che si sono accalcate per sottoscrivere abbonamenti. Da oggi sarà possibile effettuarli online.

Lascia il tuo commento
commenti