Calcio Eccellenza Puglia

La "domenica della sfortuna": al Comunale la Vigor bloccata sullo 0-0

Al Comunale i biancoazzurri si fermano sul risultato di 0-0 con l'Orta Nova, centrando il secondo pareggio interno consecutivo

Calcio
Trani lunedì 20 gennaio 2020
di Antonio Digiaro
Vigor Trani - Orta Nova
Vigor Trani - Orta Nova © Antonio Digiaro

Al Comunale, contro l'Orta Nova, arriva il secondo pareggio casalingo consecutivo a reti bianche per la Vigor Trani che sbatte contro il muro ortese, nell’incontro valevole per la quarta giornata di ritorno del campionato di Eccellenza Pugliese.

Un pareggio frutto di una partita costellata da tanta sfortuna e imprecisione per la squadra tranese, che rallenta la propria marcia verso la zona play-off. I biancazzurri occupano la terza posizione in classifica, ma aumenta il distacco con il duo di vetta: la capolista Molfetta è a 42 punti, dopo il pareggio interno contro l'Otranto, invece il Corato è a 40 punti, grazie alla vittoria casalinga per 2-0 contro il San Marco.

Mister Sisto conferma la sua formazione tipo: fiducia a Pellegrino in porta, linea difensiva composta da Ceglie, Bartoli, Campanella e Muciaccia, a centrocampo torna dal 1' minuto Dentamaro con Fanelli, Caruso e Stella. In attacco Negro a supporto di Picci.

I tranesi partono subito col piede sull’acceleratore ma la prima azione degna di nota arriva al 15'pt: Dentamaro direttamente su punizione calcia in porta, ma la sfera è bloccata dall'estremo ospite. Al 28'pt inizia la sfortuna: prima Negro trova Caruso, ma la sua girata si stampa sul palo a portiere battuto, poi Picci aggira il portiere Micale, calcia a botta sicura ma la palla è bloccata prontamente sulla linea da Cassinis, salvando il risultato. Prima dell'intervallo c'è l'occasione giusta per passare in vantaggio: al 45'pt Negro si conquista un rigore: dal dischetto Picci sbaglia, mandando la palla oltre la traversa. All'intevallo il risultato è bloccato sullo 0-0.

Nella ripresa, al 3'st Picci chiede il cambio: lo stesso attaccante, nel calciare il rigore del primo tempo, si è infortunato e le sue condizioni saranno da valutare in settimana. Al suo posto entra Stancarone, che si rende subito pericoloso, ma la traiettoria della palla è deviata da Mascia. A metà frazione la sfortuna perseguita ancora la Vigor: prima la traversa nega il gol a Caruso, poi è Bartoli con botta sicura in area piccola, ma l'estremo ospite devia la palla sulla traversa, e infine al 32'st è Muciaccia a colpire il palo. La palla non vuole entrare, tra l'incredulità dei numerosi tifosi accorsi allo stadio per sostenere i propri beniamini. Al triplice fischio finale la Vigor conquista il secondo pareggio consecutivo casalingo, sempre per 0-0, dopo quello ottenuto nella prima partita dell'anno solare contro l'Otranto.

Il finale di gara è da cancellare: piccolo accenno di rissa tra le due squadre, davanti alla panchina ospite: a farne le spese l'allenatore ortese Carbone e il giocatore della Vigor Ciciriello, entrambi espulsi. In casa biancoazzurra c'è tanto rammarico per l'occasione non sfruttata, ma ci si è arresi soltanto davanti alla sfortuna.

Domenica prossima si torna in campo: la Vigor è ospite della nobile decaduta Martina Franca, per un match che si prospetta importante in chiave playoff.

Lascia il tuo commento
commenti