Calcio Eccellenza Puglia

Brutta Vigor a Molfetta: sconfitta e le lacrime di Picci

I biancoazzurri soccombono per 4-1 contro la compagine molfettese, nonostante il vantaggio siglato da Negro

Calcio
Trani lunedì 02 dicembre 2019
di Antonio Digiaro
Le lacrime di Picci
Le lacrime di Picci © Sergio Porcelli

Pesante capitombolo esterno per la Vigor Trani sconfitta per 4-1 al “Poli” dal Molfetta Calcio per la tredicesima giornata di campionato. Partita, dal punto di vista del gioco, mai in discussione a favore dei padroni di casa nonostante il vantaggio tranese. Un derby che ha visto radunarsi sugli spalti tantissimi tifosi, circa 2000 i supporter molfettesi e circa 250 i tifosi biancoazzurri.

Mister Sisto opta per pochi cambi in difesa, rispetto alla formazione di domenica scorsa richiamando Orizzonte tra i pali dal 1'minuto, Campanella e Bartoli sulla linea difesiva. A centrocampo Dentamaro a dettare i tempi di gioco, supportato da Stancarone e Stella, mentre in attacco confermato il duo Negro-Picci.

Partono bene i padroni di casa, con Orizzonte a proteggere la propria porta con due veri e propri miracoli., prima sulla punizione da fuori di Scialpi poi su Ventura. Pressione iniziale biancorossa, ma è la Vigor a passare in vantaggio: al 23'pt Dentamaro serve in area piccola Negro, che con un preciso tocco insacca. La Molfetta Calcio però pareggia al 28'pt con Lavopa che, tutto solo in area, beffa il portiere con un preciso tocco. Pochi giri di lancette e i padroni di casa passano in vantaggio: prima al 30'pt Morra insacca la palla alle spalle di un incolpevole Orizzonte, con un delizioso pallonetto su lancio dalla retrovie, poi sempre lo stesso Morra, al 42'pt, sigla la sua personale doppietta con un bel tocco sul secondo palo dopo un pregevole assist filtrante di Ventura.

Nella ripresa ci si aspetta la reazione della Vigor Trani, ma i tentativi degli ospiti risultano vani: ci prova Picci prima, poi Dentamaro direttamente su punizione ma Musacco devia in angolo. Poi è solo Molfetta: al 54'st Sidella impegna Orizzonte, impegnato nuovamente da Barrasso e Saani. La pressione molfettese porta i suoi frutti: all'85'st il neo entrato Legari realizza il poker direttamente su punizione a giro dai 25metri.

Al termine della partita, i giocatori biancoazzurri si sono radunati sotto lo spicchio dello stadio dedicato ai propri tifosi: non sono mancati gli applausi per i propri beniamini, ma non sono mancate anche le lacrime del bomber Picci, risultato oggi poco incisivo. Molti si chiedono se queste sono lacrime di addio oppure sono frutto della brutta prestazione dello stesso attaccante tranese.

Una brutta battuta d'arresto per la Vigor Trani, che lascia l'amaro in bocca e lascia la squadra tranese al quarto posto in classifica con 23 punti, alle spalle dell'Audace Barletta uscita sconfitta contro l'Atletico Vieste. La prossima partita vede Stella e compagni affrontare la matricola Deghi calcio, piazzata al centro classifica con 16 punti.

Lascia il tuo commento
commenti