I festeggiamenti

Una storia d'amore durata 90 anni: la festa del club degli Irascibili

Venerdì 1 febbraio, il club degli Irascibili ha voluto celebrare la settimana dei 90 anni del calcio a Trani, un'occasione per brindare ai ricordi recenti e immergersi in quelli del passato

Calcio
Trani martedì 05 febbraio 2019
di Ottavia Digiaro
90 anni del calcio tranese
90 anni del calcio tranese © n.c.

90 anni di storia d'amore, 83 campionati, 14 promozioni (la società più longeva è stata la Polisportiva con 48), 14 promozioni (la B nel 1963-64) e 12 retrocessioni (in due circostanze fu ripescato): 2506 gare di campionato disputate con il nome Trani (934 vittorie, 778 pareggi, 794 sconfitte), 141 di coppa, oltre 90 allenatori, un’infinità di presidenti, direttori, commissari e giocatori.

Sono i numeri di una importante storia d'amore: quella con il calcio tranese. Venerdì 1 febbraio, il club degli Irascibili ha voluto celebrare la settimana dei 90 anni del calcio a Trani, un'occasione per brindare ai ricordi recenti e immergersi in quelli del passato.

"Volevamo festeggiare questo compleanno in Serie D, - commenta Sebastiano Lorusso, conosciuto da tutti come Nino "Caccabu" - con questi giocatori e con una bella società, come da promessa prima della finale lo scorso anno. Purtroppo non è andata come si sperava, ma noi ci siamo sempre. Oggi abbiamo l'occasione per ringraziare i giocatori che con tante difficoltà hanno proseguito il loro cammino vincendo la coppa Italia d’Eccellenza pugliese (vinta contro il Fasano a Monopoli) e arrivando in finale al St. Georgen nella finalissima di Firenze"

Durante la serata, tanti i ricordi e gli annedoti raccontati in particolare da due colonne del club degli Irascibili. Sono Pinuccio e Damiano, tifosi storici, che hanno raccontato episodi indelebili nella loro memoria sportiva come "quando è stato messo il primo striscione durante la partita Trani - Riccione", oppure "durante la prima partita del Trani, quando è stata messa l'erbetta in campo". Ma non sono mancati anche episodi recenti e divertenti come la trasferta in traghetto verso Licata.

Alla rimpatriata erano presenti anche i giocatori e lo staff tecnico della scorsa stagione. C'era anche il calciatore Matteo Arena che ha commentato "Ricordare le emozioni dello scorso anno è stato bellissimo, ho ancora i brividi al solo ricordo, perchè dopo quel goal è iniziata la storia della squadra, ma anche la mia".

Lascia il tuo commento
commenti