Storia di amici e progetti vincenti

Da un sottano a campioni provinciali: il Bunker Trani domina e vince il campionato UISP

Con 44 punti e una giornata di anticipo, i tranesi si aggiudicano il torneo di calcio a 11 e strappano il pass per le finali nazionali di Rimini

Calcio
Trani martedì 10 maggio 2022
di Vincenzo Avveniente
Bunker Trani - coreografia
Bunker Trani - coreografia © Bunker Trani

Quello che era un luogo di ritrovo per trascorrere il tempo libero al riparo dalle intemperie invernali in compagnia dei propri amici si è trasformato, nel giro di qualche mese, in un trofeo provinciale di calcio a 11. È la storia del Bunker Trani, formazione calcistica dai colori giallo-bianco-blu che lo scorso lunedì 9 maggio ha alzato al cielo la coppa del torneo UISP per la circoscrizione BAT: con 44 punti ed una giornata di anticipo, la corazzata tranese ha guadagnato il pass per le finali nazionali previste a Rimini.

Ma facciamo un passo indietro e torniamo al 2016, quando una decina di ragazzi, come è ormai usanza per altre comitive di coetanei, iniziano a riunirsi in un sottano dalle piccole dimensioni in Vico La Rosa a Trani che nominano “Bunker”. La passione per il calcio accomuna molti di loro e, nell’aprile 2021, la volontà è di creare un'omonima squadra amatoriale con cui affrontare un paio di tornei estivi supportati da alcuni sponsor. I successi non arrivano, ma l’organizzazione e l’intraprendenza dei ragazzi si incontra immediatamente con le idee di Giuseppe Franco e Luigi Cafagna, nominati presidenti, i quali propongono di iniziare un cammino nella lega Uisp. Da qui la recluta di un gruppo tutto tranese di calciatori fra i 18 e i 40 anni guidato dal mister Luigi Mazzilli e dal direttore Luca Pasquadibisceglie.

“Al di là del successo, abbiamo fortemente voluto creare una famiglia e sotto questo punto di vista avevamo già vinto prima di alzare il trofeo - evidenzia Mazzilli - grazie a tutta la gente che ci è venuta a trovare sia alle partite che nel nostro nuovo locale. Con il Bunker abbiamo allargato i nostri orizzonti per coltivare questa passione ed è una cosa che credo non si sia mai vista. Il gruppo è un giusto mix tra esperienza e freschezza ed ha fatto un cammino eccezionale: è stato tutto veramente bello e questo è soltanto l’inizio!”

Nell’ultima vincente giornata di campionato, spazio ai festeggiamenti ed alle premiazioni di Francesco Galasso, miglior giocatore del torneo, e Luigi Mazzilli, miglior mister, oltre che di tutta la formazione capolista. Con una presenza sugli spalti ed un attaccamento alla squadra che farebbe invidia anche alle categorie superiori, la Bunker Trani ha abbattuto ogni avversaria lungo il suo percorso e lascia ora ben sperare in un progetto destinato a spiccare il volo.

 

Lascia il tuo commento
commenti