Strani incontri

A volte ritornano... da avversari: Maurizio Piscopo e il Troia oggi affrontano il Città di Trani

Per gli appassionati non si tratta di un nome qualunque: il calciatore fece parte della squadra costruita da Ninì Flora, nel campionato 2009-2010 che vinse il campionato di Eccellenza e approdò in Serie D

Calcio
Trani domenica 14 novembre 2021
di Fabio Pengo
Maurizio Piscopo in azione con la maglia del Trani, stagione 2009/2010
Maurizio Piscopo in azione con la maglia del Trani, stagione 2009/2010 © Sergio Porcelli

Strano il calcio quando, oltre alle emozioni sul campo, regala anche incontri che nei quali non ci speri più. Oggi pomeriggio alle 14.30, il Città di Trani affronta sul campo sportivo del Capirro Sport Village il Gs Troia. Tra i calciatori della formazione foggiana vi è anche l'attaccante 36enne Maurizio Piscopo. Per gli appassionati non si tratta di un nome qualunque: il calciatore fece parte della squadra costruita da Ninì Flora, nel campionato 2009-2010 che vinse il campionato di Eccellenza e approdò in Serie D.

Al termine di quella stagione Piscopo lasciò Trani ma, come ci ha detto ai nostri microfoni ''Ho molti amici qui e, nonostante sia stato un solo anno, è come se avessi giocato per molto più tempo''. Dopo aver rotto il ghiaccio gli chiediamo che effetto faccia ritornare a Trani da avversario ''Mi fa ritornare in mente un sacco di ricordi...Sono già passati dieci anni e ormai sono i miei ultimi anni di calcio giocato. Fà sempre piacere ritornare ma è una situazione molto strana: ci sono diverse squadre e sembra ci sia meno coinvolgimento dei tifosi''. Gli abbiamo quindi chiesto cosa intendesse dire. ''Dieci anni fa, ad ogni partita avevamo l'intera città addosso, i tifosi si facevano sentire ad ogni partita''. Fa da se, gli abbiamo chiesto se fosse aggiornato sugli eventi accaduto negli ultimi due anni. ''Assolutamente si, non nel dettaglio ovviamente. La cosa certa è che una città con una storia calcistica come Trani non si merita questo. Sul campo però, non conta nulla di tutto questo. Farò la mia partita''.

Lascia il tuo commento
commenti