L'iniziativa

Juve Trani, domenica la "giornata bianconera". Ninni Ferri: "Giornata di sport e solidarietà"

La società bianconera devolverà l'incasso della partita all'associazione "Con.Te.Sto.Onlus"

Basket
Trani giovedì 02 gennaio 2020
di La Redazione
Maglia celebratriva Juve Trani
Maglia celebratriva Juve Trani © Antonio Digiaro

La Juve Trani si prepara ad organizzare la “Giornata bianconera”: domenica 5 gennaio (ore 18.30), per la gara contro la Fortitudo, valida per la tredicesima giornata del Campionato di Serie C Silver, la società bianconera è pronta ad organizzare una giornata di festa per lo sport e per la solidarietà.

In occasione dell'atteso derby cittadino, l'ingresso al match è a pagamento (esclusi per i tesserati JuveTrani), con un contributo di 10euro. Il ricavato sarà devoluto all'associazione “con. Te. Sto Onlus”: quest'ultima ha nella difesa dei diritti dei ragazzi autistici e delle loro famiglie, il sostegno e l'integrazione sociale come obiettivi principali.

“Un evento di grandissimo spessore sportivo, ma sopratutto culturale – dichiara il presidente della Juve Trani, Ninni Ferriche abbiamo voluto creare per la città di Trani, in occasione del derby cittadino, non solo per condividere il valore dello sport, ma anche e sopratutto per sostenere questa associazione straordinaria di genitori, che combattono giornalmente per ciò che dovrebbe essere un diritto di ogni genitore: poter offrire una vita normale ai propri figli. La società JuveTrani collabora da molti anni con l'associazione e siamo molto entusiasti di questo nostro sostegno”.

C'è una partita importante da preparare, sia per il valore che un derby può trasmettere sia per l'importanza dei punti in palio: “per noi sarà una partita uguale alle altre – continua Ninni Ferri – senza alcun tipo di pressione in particolare. Il derby è emozionante, ma i miei ragazzi sanno come reggere la pressione. Continuiamo sempre con il nostro obiettivo: in campo ci saranno 7 under, provenienti dal nostro settore giovanile. La cosa che più mi riempie di gioia è che siamo una dellle poche squadre, se non l'unica, che manda in campo giocatori provenienti dal proprio settore giovanile. In queste categorie l'esperienza conta molto, ma i miei ragazzi sono preparati a lottare su ogni pallone fino alla fine. In settimana, in vista della preparazione del match, ci sono stati dei piccoli disagi che ci hanno portato a richiedere l'eventuale sposatamento del match, ma i nostri avversari (ndr, Fortitudo) non hanno accolto tale nostra richiesta: nella massima serenità abbiamo accettato la loro risposta negativa e continuiamo, molto serenamente, nel nostro proseguio di preparazione al derby”.


Lascia il tuo commento
commenti