Esibizione di atleti dai 6 ai 70 anni

Il grande spettacolo delle arti marziali: ieri sera al Pala Assi la festa di Wei Hai

Tutte le doti degli atleti in un'esplosione di colori e atmosfera orientale. Grande emozione per la Danza del Leone

Altri Sport
Trani domenica 16 dicembre 2018
di La Redazione
La festa di Wei Hai
La festa di Wei Hai © Fabio Zollo

Ieri sera sul parquet del Palazzetto dello Sport di Trani grande festa di colori Orientali in una atmosfera del mondo dei guerrieri di Arti Marziali Orientali. Disciplina, energia, mente, concentrazione, potenza, agilità, tutte doti appartenenti alle nobili discipline di Kung Fu Shaolin, Taijiquan stile Chen e Wing Tsun. Discipline che permettono una crescita armoniosa e rispettosa dei bambini, dei ragazzi e degli stessi adulti.

Si è tenuta ieri la 7° edizione della festa della scuola, in una ricca e spettacolare serata di esibizione dagli atleti della Wei Hai di Trani del Maestro Antonio Pignataro, campione nazionale ed internazionale nelle varie discipline, tra le quali ultimo fantastico terzo posto nel campionato italiano di Taijiquan; Maestro con oltre 20 anni di pratica continua delle arti marziali cinesi e con 10 di esperienza di insegnamento.

La festa si apre con la spettacolare "Danza del Leone" solitamente praticata per auspicio di buona sorte, a seguire uno spettacolo tenuto da un numero altissimo di atleti, dalla teneressima età di 6-7 anni fino alla lodevole età di oltre 70 anni, che si sono alternati sul parquet del palazzetto per proporre al pubblico performance di straordinario talento. Si è partiti con l'esibizione del Kung Fu Shaolin con i bambini ancora in erba fino ad arrivare all'esibizione "esplosiva" e artistica dei ragazzi. Il Kung Fu, significato di "lavoro duro" viene mostrata tutta la filosofia e in tutto il suo splendore con le sue posizioni "assurde" di combattimento, ma nel contempo con movimenti fluidi, morbidi ed eleganti espressi a mani nude o con armi.

Presentato anche il Wing Tsun, disciplina appartenente al Kung Fu e vista come uno dei sistemi di combattimento più efficaci esistenti al mondo. La dimostrazione è stata molto suggestiva: dopo una breve visione dei movimenti di base di coordinamento e sincronizzazione, si è passati alla dimostrazione del Maestro Pignataro con Mauro, atleta ipovedente in grado di "percepire" la presenza della persona e muoversi armoniosamente utilizzando le tecniche dell'arte marziale. La dimostrazione si conclude con una serie di scenari di "Real Action". Durante questo momento gli atleti, appositamente protetti con caschi, guanti e corpetti, hanno dato dimostrazione dell'applicazione semplice, esplosiva e nel contempo determinata ed efficace dei principi del WingTsun dove la coordinazione mani-gambe e pochissimi movimenti e colpi sono sufficienti a neutralizzare un aggressore.

La serata si conclude con l'esibizione di Taijiquan stile Chen, uno stile molto antico e noto come tecnica di combattimento, di ginnastica e di medicina preventiva. La dimostrazione ha visto l'esibizione della forma "Lao Jia Yi Lu". Lo stile presenta difficoltà elevate, la cui corretta pratica richiede anni di studio di quei movimenti la cui interpretazione riporta a un "combattimento contro le ombre". Una grande serata di spettacolo e di sport realizzata grazie all'estrema professionalità del Maestro Antonio Pignataro che con dedizione e pazienza accompagna gli atleti verso tutti quei valori che sono alle fondamenta delle arti marziali cinesi.

Lascia il tuo commento
commenti