L'evento sportivo

Triathlon Sprint 2021, il grande lavoro della Tommaso Assi ripaga il successo della manifestazione

Una bella atmosfera, una calda giornata e tanto pubblico. Gli elementi perfetti per una giornata di sport

Altri Sport
Trani domenica 05 settembre 2021
di Fabio Pengo
Di Ghionno taglia il traguardo
Di Ghionno taglia il traguardo © Tranilive

‘’Un autentico miracolo’’ sono state queste le parole usate da Silvia Salis, vice presidente vicario nazionale del Coni per descrivere quanto fatto dalla Tommaso Assi negli ultimi due anni e in questo weekend all’insegna dello sport. Ieri e oggi Piazzale Marinai d’Italia, aiutato da un tempo che ha regalato cielo sereno contro ogni previsione, è diventato la cornice perfetta per la Trani Triathlon 2021 che ha regalato emozioni e sano divertimento in queste ultime giornate estive.

Nel pomeriggio di sabato 40 giovani atleti, appartenenti alle categorie mini-cuccioli, cuccioli, esordienti e ragazzi, hanno affrontato il percorso in anteprima, facendo pregustare ai presenti quello che sarebbe accaduto durante l’evento principale della gara Sprint, iniziate alle 11 di questa mattina, valida per il circuito regionale Silver. Gli oltre 200 triatleti, provenienti da tutta italia e appartenenti a categorie che spaziano dalla Youth B fino agli M75, si sono confrontati su 750 metri di nuoto, 20 kilometri di bike e 5 di corsa. Nelle due ore di competizione circa 40 hanno dato forfait a causa di infortuni o problemi tecnici, ma il soccorso da parte degli operatori sanitari è stato impeccabile.

Dopo appena 55 minuti dall’inizio della competizione multidisciplina Pasquale di Ghionno ha avuto l’onore di tagliare per primo il traguardo. Per le donne la più abile è stata Claudia Paladini, alla quale siamo riusciti a strappare un commento a pochi secondi dalla vittoria ‘’Il triathlon è sempre molto impegnativo e divertente – esordisce la giovane atleta - Ci permette di vivere appieno, con tutto il nostro corpo ciò che ci sta intorno. Serve tanta costanza e passione per non mollare durante gli allenamenti , dopo un po’ i risultati si vedono’’.

Applausi non solo per chi è riuscito a conquistare una posizione sul podio ma anche per chi, nonostante l’età, è riuscito a dimostrare di poter superare anche i limiti anagrafici: un atleta di ‘soli’ 77 anni è riuscito a completare la competizione in un’ora e trenta circa. Nel primo pomeriggio, alle 14, spazio alla terza competizione in programma: questa volta le categorie in gara sono state la Youth A, B e Juniores. Ancora una volta impeccabile l’organizzazione della Tommaso Assi che ha ricevuto il plauso delle autorità sportive nazionali presenti.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Franco ha scritto il 05 settembre 2021 alle 16:46 :

    Guardate le foto e poi qualcuno ci spieghi la motivazione con cui vietano le processioni. Rispondi a Franco