La pulizia dei denti nei bambini

I genitori devono iniziare la pulizia della bocca e dei denti non appena spuntati sin dalla nascita dei bambini

Dentium Salus L'igiene orale
Trani - venerdì 23 novembre 2018
Pulizia dei denti nei bambini
Pulizia dei denti nei bambini © n.c.

Quando il bambino deve iniziare a pulire i denti. I genitori devono iniziare la pulizia della bocca e dei denti non appena spuntati sin dalla nascita dei bambini. All'inizio si può utilizzare una garzina umida, un panno umido o dei bastoncini di cotone, per poi passare all'utilizzo dello spazzolino. La cosa fondamentale è educare il bambino sin dalla tenera età alla pulizia della bocca e dei denti.

Che spazzolini bisogna usare per la pulizia dei denti dei bambini. Per i bambini è consigliabile l'utilizzo di uno spazzolino con testa corta e stretta, setole sintetiche di media durezza o morbide per non danneggiare le gengive, senza o con una piccola quantità di un dentifricio al fluoro. Ma quello che è più importante è stimolare la volontà del bambino nel pulire i denti. Possono quindi essere utilizzati spazzolini colorati, decorati anche elettrici se correttamente utilizzati. Due o tre minuti dedicati al bimbo a giocare a pulire i denti gli risparmieranno sedute più lunghe dal dentista.

Come si lavano i denti dei bimbi. Il metodo di spazzolamento deve essere semplice ed efficace. Lo spazzolino va poszionato leggermente inclinato tra denti e gengive. Si fa ruotare disegnando dei cerchietti e dopo si muove in senso solo verticale dalle gengive ai denti. Con lo stesso metodo si puliscono anche le superficie interne dei denti. Per le superfici o parti masticanti lo spazzolino si sposta da dietro in avanti a partire dall'ultimo dente in fondo alla bocca. Alla fine è importante spazzolare anche la lingua. Non bisogna mai spazzolare i denti in senso orizzontale perché si provocherebbero danni a denti e gengive. Dopo aver spazzolato i denti, per completare la pulizia della bocca si può usare il colluttorio.

Attenti ai cibi zuccherati. I cibi più dannosi per i denti sono i cibi zuccherati come caramelle, cioccolato, dolci e merendine, ma anche bevande come succhi di frutta, camomilla e tisane, spesso utilizzate per far addormentare i bambini. Durante la notte i batteri sono infatti fortificati dagli zuccheri e possono danneggiare i denti del piccolo, causando le cosiddette carie da biberon. Tra l'altro un uso eccessivamente prolungato di biberon e succhiotto può causare deformazioni delle ossa della bocca e malposizioni di denti.

È necessario pulire i denti del bambino dopo aver mangiato, ma è fondamentale farlo prima di andare a letto perché durante la notte i batteri hanno tutto il tempo di cariare e danneggiare i denti. È consigliato anche che il bambino non assuma cibi zuccherati quando non è in casa o quando non ha la possibilità di spazzolare i denti.

La carie si può prevenire. Una corretta alimentazione e una corretta pulizia di bocca e denti sono le armi principali che consentono di prevenire la carie. Nei bambini è molto importante anche l'assunzione di fluoro che è già presente in alcuni alimenti o in alcune acque minerali e può essere assunto anche in compresse in dosaggi variabili a seconda dell'età del bambino, o applicato direttamente sulla superficie dei denti sottoforma di gel, vernici, colluttori o sigillanti a lento rilascio di fluoro.

A cura del dr. Vincenzo Pellegrini - Pedodonzia - Endodonzia

Altri articoli
Gli articoli più letti