Musica

I Laclèr online con il nuovo brano. Con tutta la rabbia che si p(u)òp per "uscire da questo Paese"

Nello scontro tra il mondo reale e quello social, i Laclèr cantano la voglia di staccarsi da "questo Paese" che non è un denigrare, una dichiarazione di intenti vigliacca, un modo per arrendersi

Spettacolo
Trani venerdì 11 gennaio 2019
di La Redazione
Voglio uscire da questo Paese, screen dal video dei Laclèr
Voglio uscire da questo Paese, screen dal video dei Laclèr © Tranilive.it

Quest'anno i Laclèr festeggiano il primo compleanno di nascita del progetto, frutto di amicizie lunghissime del nucleo storico e di vari avvicendamenti che hanno sempre coccolato però l'idea di fare musica rimanendo ancorati al proprio territorio. Laclér perché ricorda un particolare della prima saletta prove. La band è composta da Antonio Marasciuolo, Aurelio Spatola, Giancarmine Covelli, Fabio Di Liddo e Carlo Capobianco.

Un progetto che mixasonorità tipiche della musica pop ad altre più acide. Dopo Nonostante Tutto, i Laclèr ieri quasi a mezzanotte - seguendo il trend nazionale delle uscite in notturna ed in prossimità del weekend - è stato pubblicato sul canale YouTube Voglio uscire da questo Paese.

Coerenti con le tematiche della prima uscita, anche in Voglio uscire da questo Paese le parole e la musica ballano sul nostro quotidiano, disegnando una generazione che non si è ancora assuefatta a chi urla in tv, ai programmi di intra(sh)ttenimento. Nello scontro tra il mondo reale e quello social, i Laclèr cantano la voglia di staccarsi da "questo Paese" che non è un denigrare, una dichiarazione di intenti vigliacca, un modo per arrendersi. La voglia di abbandonare il Paese magari c'è ma si chiude con un "mi basterebbe che te ne accorgessi anche tu" che riapre la speranza che si rigenera sempre nel confronto con l'altro.

Lascia il tuo commento
commenti