Lo showcase

"Salutami tuo fratello": Marco Ligabue si racconta sul porto di Trani

Il cantautore ha presentato il suo nuovo libro, un racconto intimo e sincero tra vita privata, ricordi, aneddoti ironici e tanto rock’n’roll

Spettacolo
Trani giovedì 12 agosto 2021
di Alessandro Landini
Marco Ligabue a Trani
Marco Ligabue a Trani © TraniLive

Essere fratelli del rocker più famoso della sfera musicale italiana non è sempre facile, soprattutto se significa convivere con frasi del tipo "Salutami tuo fratello". E proprio questo è diventato il titolo della sua prima opera letteraria. Marco Ligabue, fratello minore del rocker emiliano Luciano, ha presentato il suo primo libro ieri al Babalù, sul porto di Trani. "Dal '90, quando Luciano esplose con "Balliamo sul mondo", è una nazione intera a ripetermelo" spiega Marco Ligabue. "È una frase che mi ripetono da quando sono piccolo e che mi ha sempre fatto star bene perchè mi faceva capire che mio fratello stava spaccando, stava godendo di un momento magico. Era un pò godere insieme della sua felicità".
Il libro ripercorre tutte le fasi della storia di Marco in un racconto intimo e sincero tra vita privata, ricordi, aneddoti ironici e tanto rock’n’roll. 
Dopo un'infanzia 'normale' in un tipico paese emiliano, Correggio, la vita di Marco viene travolta dal successo del fratello Luciano, per poi cambiare per sempre. "Questo libro è nato perchè i miei 50 anni mi hanno dato lo spunto di mettermi lì a raccontare la mia storia" continua il cantautore. 
Un vero e proprio spettacolo nello spettacolo dove l’autore ha suonato, cantato e raccontato le 33 “cronache” del libro, che hanno come filo conduttore la musica e i racconti autobiografici che prendono il via dall’infanzia e arrivano fino a oggi, quando Marco, appena varcata la soglia dei cinquanta, ha deciso di ripercorrere i momenti più importanti e belli della sua vita. "Nelle canzoni devi racchiudere un mondo un 30 frasi. Con il libro invece ho potuto raccontarmi a tutto tondo, così ho potuto raccontare un mio stato d'animo in due o tre pagine e non solo in una riga" spiega Ligabue.
Per Trani la presenza di Marco Ligabue è diventata un classico dell'estate. Il cantautore emiliano è ormai di casa al Babalù grazie all'amicizia nata con il titolare Maurizio. "Trani è un punto fermo. Qui ho trovato una città amica e un locale di amici. Finchè mi vedete a Trani significa che va tutto bene" conclude Ligabue.

Lascia il tuo commento
commenti