Il 28 maggio 2021 esce "Pausa siderale", coprodotto insieme a Paolo Messere sempre per Seahorse Recordings

Il tranese Alessandro Pacini pubblica il suo secondo album: Pausa siderale

L'album è composto da dodici tracce dall’anima folk con influssi alternative-rock, sfumature pop e sonorità elettroniche. I temi toccano l'esistenza, i sentimenti, la ricerca interiore

Spettacolo
Trani mercoledì 09 giugno 2021
di La Redazione
Pausa siderale, Alessandro Pacini
Pausa siderale, Alessandro Pacini © n.c.

Il 28 maggio 2021 è uscito per Seahorse Recordings "Pausa siderale", il secondo album scritto dal cantautore pugliese Alessandro Pacini che arriva a distanza di due anni dall'ottimo debut "Cremisi" del 2019. Il disco è stato arrangiato ed eseguito in studio da Alessandro Pacini (voce, chitarra acustica, chitarra elettrica, basso) e Paolo Messere (synth, batteria, arrangiamento orchestrale) che ne ha anche curato la produzione artistica. 

Alessandro Pacini nasce a Trani nel 1991. Il primo contatto con la musica a quattordici anni. Comincia a studiare chitarra folk e in un secondo momento si iscrive a canto moderno. Nel 2008 forma una rock band, i Sunbeams, con cui si esibisce live suonando prevalentemente cover anni ’60 – ’70. Durante questo periodo si avvicina alla scrittura e compone alcuni brani da solista che resteranno puri sfoghi adolescenziali. Successivamente, a causa di tensioni interne, lascia la band e fonda i Bridgesky: duo acustico in stile britpop con cui prosegue la sua attività compositiva. Negli anni partecipano a festival e numerosi eventi live ricevendo ottimi consensi. Nel 2016, in seguito allo scioglimento del duo, nasce l'idea di un progetto interamente autoprodotto che rispecchi la vera essenza della sua personalità e ne scovi i lati rimasti nascosti. Il 15 febbraio 2019 esce "Cremisi", il suo primo album solista, pubblicato per Seahorse Recordings. Un viaggio intimo di sei tracce che parla di rinascita dalle ceneri del passato e di cambiamento. Il disco d'esordio è anticipato dal videoclip del brano "Percezioni" e ottiene diverse recensioni positive da parte di note riviste e webzine di informazione e critica musicale. Il 28 maggio 2021 esce "Pausa siderale", coprodotto insieme a Paolo Messere sempre per Seahorse Recordings.

L'album è composto da dodici tracce dall’anima folk con influssi alternative-rock, sfumature pop e sonorità elettroniche. I temi toccano l'esistenza, i sentimenti, la ricerca interiore. Nei brani emerge l’animo tumultuoso dell’autore attraverso pensieri ed emozioni: moti turbolenti che implodono, lacerano e disintegrano perché difficili da controllare. Da questa frammentazione nascono delle riflessioni e dunque una sospensione introspettiva. È una pausa astrale quella dell’universo interiore di un uomo qualunque che nello scorrere inesorabile del tempo riflette sulla sua vita e la realtà che lo circonda; un uomo smarrito e senza certezze che cerca rifugio in se stesso, lasciando spazio solo alle speranze per il futuro indefinito che ha davanti.

Hanno contribuito alla realizzazione Gianluca Pacini, con suggerimenti nella fase di arrangiamento e suonando la seconda chitarra su tre delle dodici tracce, e Rossella Mercedes che ha realizzato l'artwork dell'album e il videoclip illustrato del singolo di lancio "Profumo".

Lascia il tuo commento
commenti