La nota

Relazione genitoriale tra detenuti e figli minori, la proposta di legge del consigliere Santorsola

La proposta prevede per il 2020 la somma di 200.000€ per contributi finanziari a Enti no profit del Terzo Settore, al fine di migliorare le condizioni di incontro tra minori e genitori detenuti

Politica
Trani giovedì 13 febbraio 2020
di La Redazione
Domenico Santorsola
Domenico Santorsola © n.c.

“Al fine di tutelare i diritti e la dignità delle persone sottoposte a detenzione negli Istituti penitenziari, la Regione Puglia, supporta e promuove la realizzazione di progetti e attività volti a preservare e rafforzare i legami dei detenuti con la famiglia e in particolare la relazione genitori-figli minori”, questo il fine delle proposta di legge “Norme a sostegno della relazione genitoriale tra detenuti e figli minori” a firma del Consigliere Regionale Mimmo Santorsola.

La proposta prevede per il 2020 la somma di 200.000€ per contributi finanziari a Enti no profit del Terzo Settore, al fine di migliorare le condizioni di incontro tra minori e genitori detenuti. Troppo spesso le modalità con le si svolgono i colloqui tra genitori detenuti e figli avvengono i condizioni particolarmente delicate, dopo ore di attesa e lunghe procedure di controllo, nella confusione e alla presenza di altri sconosciuti, dove anche un abbraccio tra padri/madri e figli diventa imbarazzante.

Lascia il tuo commento
commenti