La nota

Trani 2020, l'aria si fa sempre più calda e Forza Italia lancia la sua proposta: "Trani smart city"

"Forza Italia resta la casa di chi all'egoismo e ai talvolta meschini interessi personali, antepone sempre il bene comune"

Politica
Trani mercoledì 23 ottobre 2019
di La Redazione
Forza Italia
Forza Italia © n.c.

"Non è importante il nome del sindaco, che sarà frutto di attente valutazioni da parte di tutte le componenti civiche e di centro destra che aderiranno al programma, ma è importante capire chi davvero vuole impegnarsi per migliorare la nostra città", comincia così il programma politico di Forza Italia per la campagna elettorale del 2020. Suggerimenti dal coordinamento di Forza Italia Trani al tavolo del centrodestra: "La città ha bisogno di una Vision strategica ed innovativa", dice il vice coordinatore Pinuccio La Ricchia.

"Serve un modello che sia sostenibile economicamente – cercando territorialmente di attivare collaborazione fra pubblico, privato e società civile – e sostenibile dal punto di vista sociale e culturale, perché basato sul dialogo con le esigenze dei cittadini e sul “sentire” della comunità: basti pensare alla florida comunità ebraica o portuale della nostra città, una smart city prima di tutto “umana”, basata sulla creatività, l’innovazione del capitale umano e con amministratori informati e cittadini attivi, che condividono una visione comune delle opportunità che si possono creare con la tecnologia".

"Servono dialogo e coinvolgimento per una città umana. Immettere tecnologie innovative in tutto il centro urbano: l’obiettivo è di rispondere in modo nuovo a domande quali: assistenza, sicurezza, qualità della vita, partecipazione, innovazione. Attivare gli strumenti per coordinare il dialogo tra tutti gli attori coinvolti, con una mediazione culturale capace di affrontare difficoltà e chiusure, dare responsabilità alle persone, e condividere in modo chiaro e coerente fasi e obiettivi dei progetti è fondamentale. Potenziare le aree urbane con uso di wii-fi attualmente ancorato al centro storico, reinvestendo in zone lasciate a se stesse come via Corato/Capirro, Via Barletta/Papa Giovanni e via Andria".

Infine l'economia: "Serve stabilità per fare interagire e integrare investimenti pubblici e privati Una città come Trani che voglia crescere e avviare progetti maturi in ambito smart city, non singole sperimentazioni, deve avere un budget dedicato alle iniziative di innovazione, anche se limitato: la sua esistenza è determinante come indicatore di una scelta culturale attingendo dal grande patrimonio storico, che deve essere la nostra bussola per tutti noi, come bravi navigatori quali i tranesi sono. Un altro fattore da considerare è la capacità di integrare e fare interagire investimenti pubblici e privati: conoscere fonti di finanziamento necessarie, ripartirle correttamente, ma anche – dove la PA non possa arrivare con un investimento tradizionale – sapere creare condizioni che abilitano concretamente i progetti e possano garantire ai privati stabilità nel lungo periodo, anche in caso di un cambio di amministrazione. Forza Italia resta è resterà la casa di tutti, di chi crede nella grande forza dei moderati. E’ la casa di chi antepone l’amore all’odio, di chi non coltiva l’invidia e la maldicenza, di tutti coloro che all’egoismo e ai piccoli, talvolta meschini, interessi personali antepongono sempre il bene comune"

Lascia il tuo commento
commenti