L'iniziativa

L'associazione Traninostra e i suoi click

Ivan Di Clemente ed Elisabetta Russo, due studenti del progetto formativo e di orientamento, hanno realizzato una mostra con alcune delle foto che l’Associazione nei suoi 35 anni di vita ha raccolto

Cultura
Trani lunedì 17 giugno 2019
di Ottavia Digiaro
Mostra Traninostra
Mostra Traninostra © Ottavia Digiaro

Oggi siamo abituati a fotografare in qualsiasi momento, cercando di catturare frammenti di realtà per poi trasformarli in tasselli preziosi del mosaico della memoria. Sviluppare e guardare le nostre foto a distanza di anni le rende piene di magia e porta alla mente emozioni vissute, forse dimenticate.

Partendo da questa idea, Ivan Di Clemente ed Elisabetta Russo, due studenti del progetto formativo e di orientamento che l’associazione Traninostra ha stipulato con l’Università degli studi di Bari A. Moro, hanno realizzato una mostra con alcune delle foto che l’Associazione nei suoi 35 anni di vita ha raccolto. Traninostra ha nel suo archivio centinaia di scatti fotografici, opera di artisti che con la propria sensibilità hanno saputo cogliere la bellezza della nostra città, racchiudere in uno scatto un istante irripetibile di vita, immortalare i sentimenti del popolo tranese.

Ivan ed Elisabetta, guidati dalla presidente dell’Associazione Traninostra Angela Di Nanni, hanno approfondito la conoscenza del patrimonio culturale pugliese, in particolare delle chiese di San Rocco e di Sant’Agostino e del monumento dedicato a Giovanni Bovio dello scultore Ettore Ferrari siti nella nostra città. Al termine del percorso formativo, i due studenti hanno ideato e realizzato la mostra presso la Biblioteca Comunale G. Bovio, dedicata alla città di Trani, non solo per rendere fruibile parte di questo notevole patrimonio, ma anche in funzione della promozione di azioni di cittadinanza attiva, volte alla tutela e alla valorizzazione dei monumenti tranesi.

L’evento - sottolinea la prof.ssa Angela Di Nanni - è stato realizzato anche grazie alla disponibilità della responsabile della biblioteca, dott.ssa Daniela Pellegrino, a tutto il suo staff e alla collaborazione dell’archeologo Giuseppe Ruggiero. Inoltre a nome dell’Associazione Traninostra ringrazio la prof.ssa Rosanna Bianco per questa esperienza e ci auguriamo di poter ospitare altri giovani che hanno voglia di condividere le alte finalità dell’Associazione, come hanno saputo fare con semplicità e serietà Ivan Di Clemente ed Elisabetta Russo”.

La mostra ha raccolto molti pareri favorevoli e i due curatori sono stati invitati a collaborare ad altre manifestazioni in programma nella nostra città. L’ Associazione Traninostra continua a dimostrare con questa iniziativa culturale l’importanza del dialogo fra tutte le “agenzie” culturali, la necessità di potenziare il confronto fra le persone e le generazioni, l’obbligo morale di puntare sulla bellezza per cambiare il mondo. La riprova a tutto ciò è osservare la passione, la disciplina e la competenza con cui i due giovanissimi studenti si sono prima avventurati nei documenti fotografici della nostra storia per poi valorizzarli.

Lascia il tuo commento
commenti