Ciclo di incontri

Libera con I Dialoghi di Trani: presentazione Ascia Nera di Leonardo Palmisano

Leonardo Palmisano è stato il terzo ospite del ciclo di incontri organizzati dal Presidio Libera di Trani in collaborazione con I Dialoghi di Trani e il consiglio dell'Ordine degli Avvocati di Trani

Cultura
Trani giovedì 16 maggio 2019
di Ottavia Digiaro
Leonardo Palmisano con Libera
Leonardo Palmisano con Libera © n.c.

"Noi non siamo come le vostre mafie. Non abbiamo una famiglia che ci guida, ma un capo spirituale".

Sono le parole scritte sulla quarta di copertina del nuovo libro di Leonardo Palmisano uscito il 2 maggio. Edito Fandango, "Ascia Nera" conclude con "Ghetto Italia" e "Mafia Capitale" la trilogia dei suoi libri sullo sfruttamento, con il suo stile lucido e implacabile come le mafie che incontra.

Leonardo Palmisano è stato il terzo ospite del ciclo di incontri organizzati dal Presidio Libera di Trani in collaborazione con I Dialoghi di Trani e il consiglio dell'Ordine degli Avvocati di Trani e si è svolto ieri presso la libreria Luna di Sabbia.

In anteprima nazionale, lo scrittore Palmisano, moderato dalla giornalista Ottavia Digiaro, ha presentato il suo nuovo libro in cui racconta di Ascia Nera, o Neo Black Movement come continua a farsi chiamare, non una mafia minore, ma un'organizzazione criminale che parte dal delta del Niger e trova terreno fertile ovunque decida di estendere le proprie attività. E' giunta anche nelle nostre terre.

Così come il suo libro, l'autore ha raccontato gli incontri, quasi sempre fatti di persona, con ragazze costrette a prostituirsi e ragazzi reclutati a cui è promessa una via d'uscita dalla loro condizione miserabile, ma anche studenti universitari che poi formeranno i quadri dirigenziali dell'organizzazione. Sono stati messi in luce i modi in cui ci raggiunge, ma soprattutto lo scrittore ha sottolineato gli strumenti che ognuno di noi ha per combatterla affinché si possa regalare a più giovani e non solo una società più pulita e giusta.

Il tema della rassegna e della XVIII edizione de I Dialoghi di Trani è Responsabilità e Leonardo Palmisano si è assunto una grande responsabilità nel divulgare le conoscenze che lui ha acquisito sul campo e che ogni giorno lo espongono a minacce.

A noi il compito e la responsabilità di non farlo sentire solo, di prendere ogni giorno posizione e di andare oltre la formale manifestazione di solidarietà, ma cercando di contrastare non solo le mafie, ma soprattutto la mentalità mafiosa.

Il prossimo appuntamento del ciclo di incontri è previsto giovedì 30 maggio con "Non a caso" di Daniela Marcone, presso la libreria La Biblioteca di Babele.

Lascia il tuo commento
commenti