Associazione Culturale Progetto Bovio

Premio nazionale G. Bovio: due nuovi patrocini

Dopo la Regione Puglia, è arrivata la concessione del Patrocinio dal Comune di Macchiagodena (in provincia di Isernia)

Cultura
Trani sabato 02 marzo 2019
di La Redazione
Progetto Bovio
Progetto Bovio © n.c.

Dopo pochi giorni dall’annuncio della concessione del Patrocinio alla 4a edizione del Premio Nazionale Giovanni Bovio da parte del Comune di Napoli, che ne “condivide le finalità”, altro sperato risultato da parte dell’Associazione Culturale Progetto Bovio è stato l’ottenimento della concessione del Patrocinio anche da parte della Regione Puglia e dal Comune di Macchiagodena (in provincia di Isernia).

Il Premio, che continua a registrare crescenti consensi tra i partecipanti (anche da quelli delle passate edizioni), già dallo scorso anno, ha creato un legame assai importante con il Comune di Macchiagodena, in virtù della sezione speciale dedicata alla compianta Romualda Dell’Omo, cittadina macchiagodenese molto apprezzata anche a Trani.

Nell’agosto del 2018, infatti, Domenico Valente, già presidente dell’Associazione Culturale Progetto Bovio, è stato ospite del sindaco di Macchiagodena, il dottor Felice Ciccone, in occasione della presentazione dell’anteprima della 3a edizione del Premio Nazionale Giovanni Bovio, circostanza nella quale è stato mostrato al pubblico macchiagodenese il “Premio speciale alla memoria di Romy Dell’Omo”, presente a pieno titolo nel bando del Premio anche quest’anno.

Per un Premio, che riveste realmente un carattere nazionale, il riconoscimento ottenuto dalla Regione Puglia, poi, è un ulteriore conferma dei buoni propositi dei suoi organizzatori, soprattutto in relazione alla principale finalità del concorso: un modo dinamico e moderno per puntare alla conoscenza e alla valorizzazione della figura del pensiero di Giovanni Bovio (illustre filosofo, scrittore, poeta, drammaturgo e politico), nato a Trani il 6 febbraio 1837, che per la sua amata Puglia tanto ha fatto dagli scranni del Parlamento del Regno d’Italia.

Bovio, nel corso della sua esistenza, si distinse per integrità morale, superbo intelletto, e per le lodevoli iniziative a livello nazionale volte al progresso culturale e civile della collettività. Tale luminoso esempio di vita gli valse la stima dei suoi contemporanei, tanto da eleggerlo per ben nove volte deputato nel Parlamento italiano (sei volte nel Collegio di Minervino Murge e tre volte in quello di Bari).

La divulgazione della figura di Giovanni Bovio da parte dell’Associazione Culturale Progetto Bovio non avviene solo attraverso attività di promozione culturale (come lo è il Premio a Lui dedicato), ma anche attraverso le attività di studio e di ricerca, che vanno ad arricchire le testimonianze conservate nel Museo Itinerante Giovanni Bovio. In un febbraio 2019 ricco di novità, arriva nel Museo una rarissima edizione in spagnolo de “Il Genio, un capitolo di psicologia”, scritto da Giovanni Bovio e pubblicato nel 1899 da Fratelli Treves Editore.

Con “El Genio, un capitulo de psicologia” (edito a Barcellona nel 1910, da Imprenta de Henrich Y Comp.a en C.) è data prova che Giovanni Bovio non era solo conosciuto e stimato in Italia, ma anche all’estero. Quest’ultimo, è un argomento del quale scriveremo successivamente, con altre sorprendenti novità.

Lascia il tuo commento
commenti