Alle ore 19:30 la S. Messa di ringraziamento

Anniversario Mons. D'Ascenzo: stasera solenne concelebrazione in Cattedrale

La comunità diocesana è invitata ad unirsi alla preghiera di gratitudine al Signore, per far giungere a Mons. Arcivescovo il grazie per il servizio offerto

Cultura
Trani lunedì 14 gennaio 2019
di La Redazione
Mons. Leonardo D'Ascenzo in Cattedrale a Trani
Mons. Leonardo D'Ascenzo in Cattedrale a Trani © Tranilive.it

“Renderemo grazie al Signore per il dono del Pastore che ci ha donato e chiederemo che continui ad essere accolto e amato da tutti, collaborato nel suo lavoro pastorale da presbiteri, diaconi, ministri ordinati, organismi di partecipazione, a vantaggio di una Chiesa gioiosa, pronta ad annunciare il Vangelo”.

Così Mons. Giuseppe Pavone, vicario generale, annuncia la solenne concelebrazione che si terrà presso la Basilica Cattedrale di Trani oggi lunedì 14 gennaio alle ore 19:30 per il primo anniversario dell’Ordinazione episcopale di S.E. Mons. Leonardo D’Ascenzo.

Il 14 gennaio 2018, infatti, nel palazzetto dello sport di Velletri avveniva l’Ordinazione episcopale di Mons. D’Ascenzo per mani di S.E. Mons. Vincenzo Apicella, vescovo della diocesi di Velletri – Segni, mentre il 27 gennaio entrò ufficialmente nella nostra diocesi. Due date che a distanza di un anno restano scolpite nella memoria e nella storia della comunità diocesana.

Mons. D’Ascenzo, o don Leonardo come molti affettuosamente lo chiamano, è entrato in punta di piedi in questa realtà, cogliendone subito l’essenza. “Mi sono sentito a casa ancor prima di entrare – sottolinea il presule – Ho incontrato una realtà con la voglia e la consapevolezza di camminare insieme. Una Chiesa giovane e piena di giovani che hanno bisogno di essere ascoltati e accompagnati da noi adulti”

Mons. Giuseppe Pavone invita la comunità diocesana ad unirsi alla preghiera di gratitudine al Signore, per far giungere a Mons. Arcivescovo il grazie per il servizio offerto.

“Grazie – scrive il Vicario Generale - per il suo servizio puntuale e generoso verso tutti, per il suo stile semplice e immediato, che mette tutti a proprio agio, per la sua testimonianza evangelica. A lui l’augurio che il Signore gli sia sempre vicino, gli dia santità e grazia, salute e perseveranza nel portare avanti il lavoro pastorale intrapreso, gioia di essere compreso e accolto da tutti, coadiuvato da un presbiterio e da una Chiesa pronta a rischiare per il Vangelo”.

Lascia il tuo commento
commenti