Cultura

Piazza Dante: tra i festival culturali presente anche "I Dialoghi di Trani"

A 700 anni dalla sua morte scuole, paesi, città e musei si stanno organizzando per ricordare il Sommo Poeta

Cultura
Trani lunedì 11 gennaio 2021
di Ottavia Digiaro
Dante Alighieri
Dante Alighieri © n.c.

A Ravenna nella notte tra il 13 e il 14 settembre del 1321 moriva il sommo poeta Dante Alighieri. A 700 anni dalla sua morte scuole, paesi, città e musei si stanno organizzando per ricordarlo al meglio.

Ma la grandezza di Dante ha fatto sì che tutta la nazione da nord a sud fosse legata da un filo rosso per raccontare Dante e la sua opera, durante i vari festival. Ad oggi sono 41 i festival che hanno aderito al progetto Piazza Dante #Festivalinrete, tra cui anche la manifestazione I Dialoghi di Trani, che si svolgerà dal 16 al 19 settembre. All’interno dalla manifestazione una lectio di Piero Dorfles animerà l’evento dedicato a Dante.

Tra le ideatrici e organizzatrici del progetto Piazza Dante c’è anche Rosanna Gaeta, direttrice artistica de I Dialoghi di Trani. «Ad ottobre – racconta Rosanna Gaeta – il nostro festival è stato invitato a partecipare al Madrid ad un incontro organizzato dall’Istituto Italiano di Cultura. Lì ho incontrato e conosciuto Maria Ida Gaeta (segreteria generale del comitato nazionale per le celebrazioni dantesche istituito da MiBact) e Benedetta Marietti (Festival della Mente di Sarzana) con le quali abbiamo costituito questo comitato editoriale che sta realizzando e organizzando Piazza Dante #Festivalinrete».

«Tutto – continua la direttrice artistica de I Dialoghi di Trani – è nato dal confronto delle nostre esperienze nell’organizzazione di eventi culturali e dalla comune idea di creare una rete che unisse tutti i festival che si svolgono nella nostra Italia».

La poesia, la grandezza dei temi trattati da Dante ha reso possibile tutto questo. Una sinergia di proposte che racconteranno Dante adattandolo al territorio e ai proprio interessi culturali: spettacoli, dialoghi, lectio, reading, letture e tanto altro che alla fine comporranno un docufilm.

Lascia il tuo commento
commenti