L'iniziativa

​Bisceglie e Trani, in arrivo buoni per abbattere i costi per ludoteca e vari servizi

La nota dell'Ufficio di Piano con le modalità di accesso per le famiglie

Cronaca
Trani giovedì 07 novembre 2019
di La Redazione
Il Palazzo di città di Bisceglie
Il Palazzo di città di Bisceglie © BisceglieLive.it

Il POR Puglia FESR – FSE 2014 – 2020 prevede risorse dedicate all’attivazione di misure volte a favorire la parità di genere e ad aumentare il coinvolgimento della componente femminile nel mercato del lavoro, attraverso la creazione di nuove possibilità occupazionali e migliorando le condizioni di conciliazione vita-lavoro.

La sub Azione 8.6.a denominata “Voucher e altri interventi per la conciliazione (women and men inclusive), prevede appunto la possibilità che le famiglie possano beneficiare di un Buono per l’abbattimento del costo dei seguenti servizi:

  • Ludoteca (art. 89 Reg. Reg. 4/2007);
  • Servizio di educazione familiare per l’infanzia o servizio per l’infanzia a domicilio (art. 101 lett. a) Reg. Reg. 4/2007)
  • Piccolo gruppo educativo o nido di famiglia (art. 101 lett. b) Reg. Reg. 4/2007)
  • Servizi educativi per il tempo libero (art. 103 Reg. Reg. 4/2007)

Già a partire dal 4 marzo 2019 è possibile presentare la domanda di iscrizione nel Catalogo telematico dei servizi per minori secondo le modalità disposte dall’Avviso Pubblico Regionale approvato con A.D. n. 187 del 28/02/2019, scaricabile all’indirizzo

http://www.sistema.puglia.it/portal/page/portal/So...

La procedura per la presentazione della domanda da parte dei nuclei familiari e per l’erogazione del voucher di conciliazione sarà specificata in apposito Avviso Pubblico che sarà adottato dalla Regione Puglia.

Il Dirigente dell’Ufficio di Piano – Dott. Alessandro Attolico, invita gli operatori interessati a cogliere questa nuova e interessante opportunità, che contribuirà ad arricchire l’offerta dei servizi di conciliazione dell’Ambito, consentendo un accesso agevolato per le famiglie.

Gli strumenti di supporto alla genitorialità, di conciliazione vita-lavoro e di presa in carico dell’Ambito Territoriale di Trani-Bisceglie sono sempre più numerosi, specifici e qualificanti.

Lascia il tuo commento
commenti