Il fatto

Via Matteotti, rifiuti abbandonati per strada: la rabbia dei residenti

I rifiuti, negli appositi contenitori, devono essere conferiti tra le ore 18 e le 05 di ogni giorno della settimana e a partire dalle ore 18 della domenica pomeriggio e fino alle 05 del sabato mattina

Cronaca
Trani mercoledì 11 settembre 2019
di Antonio Digiaro
Rifiuti in via Matteotti
Rifiuti in via Matteotti © Tranilive.it

Una vera e propria discarica a cielo aperto è stata fotografata dai residenti di Via Matteotti. Probabilmente il trasgressore aveva necessità di ripulire la propria abitazione, decidendo però di lasciare per strada libri, cartoni e persino ombrelli, senza alcun rispetto dell'ambiente e dei suoi stessi concittadini.

Grazie alla solerzia di alcuni residenti, animati da forte senso civico, è stata contattata l'Amiu, azienda incaricata per lo smaltimento dei rifiuti. Gli oggetti abbandonati sono stati raccolti e smaltiti nel giro di poche ore. Ricordiamo che è possibile abbandonare un rifiuto ingombrante in strada solo quando, chiamando il numero di Amiu (0883 583543), si concorda il servizio di ritiro gratuito.

"Il recupero dei rifiuti ingombranti è un importante strumento di protezione ambientale. Infatti la loro intercettazione aiuta a prevenire rilasci incontrollati e danni notevoli all’ambiente. In particolare i frigoriferi possono rilasciare sostanze che contribuiscono a danneggiare lo strato di ozono che circonda il nostro pianeta".

Il campionario delle violazioni in cui ci si imbatte di solito è ampio: non rispetto degli orari di conferimento: buste dell'immondizia lasciate sul ciglio della strada o accanto ai cassonetti, cumuli di imballaggi di cartone non ridotti. Si ricorda che l'Ordinanza nr. 40 del 2017 prevede che "i rifiuti, negli appositi contenitori, devono essere conferiti tra le ore 18 e le 05 di ogni giorno della settimana e a partire dalle ore 18 della domenica pomeriggio e fino alle 05 del sabato mattina". Per i trasgressori è prevista una sanzione amministrativa da un minimo di 25€ ad un massimo di 500€.

Lascia il tuo commento
commenti