Il fatto

"Rimbalzati al Pronto soccorso, non avevano ago e filo". La Asl: "Dirottati su chirurgia plastica"

Un video-denuncia su Facebook, da parte di un cittadino tranese, ha scatenato le polemiche sui social

Cronaca
Trani lunedì 20 giugno 2022
di La Redazione
Ospedale di Trani
Ospedale di Trani © n.c.

"Vi consigliamo di andare altrove perché non abbiamo ago e filo. Mi sorge una domanda: ma cosa state aperti a fare?", la domanda che vi poniamo in maniera edulcorata è al centro di un video che sta facendo il giro dei social nelle ultime ore ed è stato pubblicato su Facebook da parte di un cittadino tranese. Nel primo pomeriggio di ieri, domenica 19 giugno, il protagonista del video si è recato al punto di primo intervento a Trani (ex Pronto soccorso) con suo figlio minore con un vistoso taglio sul mento.

Qui, il dottore in turno, avrebbe detto - stando a quanto dichiarato nel video - che non vi era a disposizione ago e filo e che sarebbe stato meglio recarsi altrove. La "denuncia" è stata appoggiata e sposata da centinaia di utenti. Abbiamo contattato referenti della Asl Bt per un chiarimento sull'episodio: "Ago e filo c'erano, il dottore ha indirizzato l'utenza ad un pronto soccorso che potesse avere il supporto di un ambulatorio di chirurgia plastica".

Il minore aveva un taglio profondo sotto il mento, per il quale è stato necessario - al pronto soccorso di Andria - applicare 4 punti, e se non fossero stati utilizzati gli strumenti adatti, il rischio "estetico" di una cicatrice vistosa sarebbe stato più elevato.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • franco ha scritto il 22 giugno 2022 alle 13:20 :

    quindi tanto rumore per nulla? forse il cittadino TRANESE è andato su tutte le furie trattandosi del figlio.- altrimenti non si spiegherebbe tutta la messa in moto di seguito e postata.- meglio una gridazzata che soffermarsi alle spiegazioni di certo ricevute, come si legge nell'articolo! Rispondi a franco