Il fatto

Trani, distrutta e lanciata sugli scogli la giostrina per disabili della villa comunale

La denuncia di Vincenzo Dibari, dell'associazione Trani Città dell'Infanzia che aveva donato la giostrina

Cronaca
Trani lunedì 30 maggio 2022
di La Redazione
Giostrina per disabili, lanciata sugli scogli
Giostrina per disabili, lanciata sugli scogli © TraniLive

Vandalismo senza confini, anzi, il confine è spesso lo stesso: quello del muraglione della villa Comunale. Da splendidi Giardini sul mare a ricettacolo di idee stupide e violente. L'ultima in ordine cronologico è quella che ha coinvolto l'ennesima giostrina, quella donata dall'associazione Trani Città per l'Infanzia, un'altalena realizzata per accogliere anche bambini con disabilità e costretti su sedie a rotelle.

Ignoti nella notte tra domenica e lunedì l'hanno distrutta, divelta e lanciata sulla scogliera. Per recuperare il manufatto e rimuoverlo dalla scogliera sono stati impegnati quattro operai specializzati. Vincenzo Dibari, dell'associazione, commenta così l'episodio: "Un atto di violenza inaudita, un colpo al cuore inferto ad una comunità che tutta unita e senza distinzioni aveva regalato alla villa comunale un tesoro da custodire. Sono profondamente sconvolto perché dal primo giorno successivo all'installazione avevo chiesto una videosorveglianza che inibisse atti di cattivo utilizzo e di vandalismo. Reagiremo ancora ma abbiamo necessità di difenderci con "armi bianche" più affilate dal disprezzo, spregiudicatezza, violenza che purtroppo ci circonda".

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • alba 2000 ha scritto il 03 giugno 2022 alle 09:25 :

    abbiamo noi tutti cittadini italiani ieri festeggiato la REPUBBLICA,repubblica è senso di libertà, rispetto della persona, parlo dell'ITALIA paese stupendo pervarso da violenza, atti di saccheggio vandalismo, inosservanza di regole, mancanza di rispetto per le opere pubbliche,l'unico paese d'europa dove non funziona niente, solo formazione digitale ecc, . Leggi inesistenti, giustizia zero, mancanza di rispetto delle regole, della persona, delle opere pubbliche,(non come la GERMANIA ed altri paesi europei) classe politica superficiale. Apriamo gli occhi quando votiamo, non lasciamoci comprare e trastullare da promesse false, il voto deve essere coscienzioso, per il benessere e la sicurezza della nostra città, gente coscienziosa che lotta e non solo la poltrona. P:S; siete d'accordo. Rispondi a alba 2000

  • Luigi Guida ha scritto il 01 giugno 2022 alle 12:09 :

    Una sola domanda: perché??? Rispondi a Luigi Guida

  • franco ha scritto il 31 maggio 2022 alle 10:41 :

    "...avevo chiesto una videosorveglianza..."gentile Vincenzo DI BARI, ma se nella villa comunale tutt'oggi NON ESISTE ALCUNA SORVEGLIANZA! i giardini pubblici- centenario patrimonio della città -sono letteralmente alla portata di TUTTI.- il Sindaco e gli altri componenti della giunta e del consiglio comunale dovrebbero-loro- mostrarsi dispiaciuti per il NON aver MAI preso provvedimenti di alcun genere- provvedete alla sorveglianza continua dis-amministratori della cosa pubblica.- senza vantarsi di mostrare a chi ci viene a trovare il patrimonio di secoli che di certo VOI non tutelate, anzi Rispondi a franco

  • UBALDO LONGO ha scritto il 31 maggio 2022 alle 07:31 :

    Mi dispiace farle notare, che le telecamere di videosorveglianza servono per fare le MULTE a chi transita per le vie della città dove non è con sentito. Mentre per la tutela dei cittadini e la salvaguardia della città non è consentito perchè non ci sono interessi economici. Questo è il terzo episodio nella villa comunale. In attesa delle belle promesse alle prossime votazioni rimaniamo sfiduciati. Rispondi a UBALDO LONGO