La nota

Carcere di Trani, detenuto lavorante nei reparti pestato a sangue

"Il penitenziario tranese ha al momento oltre 350 detenuti vigilati da pochi agenti, costretti a turni da 8 e 10 ore"

Cronaca
Trani domenica 23 gennaio 2022
di La Redazione
Il nuovo padiglione del Carcere di Trani
Il nuovo padiglione del Carcere di Trani © Tranilive

Nuovo episodio di cronaca nel carcere di Trani: nella mattinata di ieri un detenuto straniero, lavorante nei reparti, è stato accerchiato da altri detenuti al terzo piano del padiglione Europa ed è stato pestato a sangue. L'uomo è stato soccorso e trasportato d'urgenza in ospedale. La segnalazione alla stampa è giunta tramite la federazione sindacale Cosp che denuncia quello che è stato un agguato da parte di un vero e proprio "commando" per motivi non noti agli inquirenti.

"Il penitenziario tranese ha al momento oltre 350 detenuti vigilati da pochi agenti, costretti a turni da 8 e 10 ore, a volte con doppio e triplo reparto da controllare perchè la struttura è sotto organico di circa 80 unità", dice il sindacato. "Siamo preoccupati anche per i casi di contagio che ha coinvolto 15 persone tra poliziotti, civili e detenuti. Dopo il grave e vile pestaggio che si consuma in un carcere che dovrebbe essere luogo di detenzione e  sicurezza degli arrestati e trattenuti siamo fortemente preoccupati".

 

Lascia il tuo commento
commenti