Le indagini

Mare: accessi interdetti su costa Trani, indaga la Procura

Per accertare eventuali abusi o appropriazioni arbitrarie

Cronaca
Trani martedì 14 settembre 2021
di La Redazione
Guardia costiera
Guardia costiera © n.c.

La Procura di Trani sta indagando sulla titolarita' urbanistica, paesaggistica e demaniale degli accessi al mare, sia sulla strada statale 16, sia di quelli direttamente al confine con il demanio. E' stata inoltre avviata la verifica degli accessi privati al mare realizzati negli anni dalle singole proprieta' confinanti con il demanio marittimo. L'obiettivo e' accertare eventuali abusi edilizi o appropriazioni arbitrarie di porzioni di demanio marittimo. Nell'ambito delle verifiche, delegate alla Guardia costiera di Trani, e' stato effettuato un sopralluogo sul litorale tranese, a bordo di una motovedetta della capitaneria di porto, con il procuratore Renato Nitti e i sostituti Giuseppe Francesco Aiello e Francesco Tosto del pool ambiente ed edilizia. L'inchiesta e' partita dopo le segnalazioni dei cittadini relative alla mancata libera accessibilita' al mare in alcuni tratti di costa, spesso resa difficoltosa da parte dei privati a causa della realizzazione arbitraria di cancelli e muri di recinzione.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Marcella De Meo ha scritto il 14 settembre 2021 alle 23:09 :

    Si risolverà con un nulla di fatto...come al solito Rispondi a Marcella De Meo

  • Maria P. ha scritto il 14 settembre 2021 alle 20:18 :

    Come sempre ce ne accorgiamo solo a settembre, a stagione finita. Sa di beffa Rispondi a Maria P.