Il fatto

Contributi "fitto-casa", la Puglia stanzia altri 5 milioni di euro per le famiglie in difficoltà

La decisione di ieri della Giunta regionale. I fondi saranno distribuiti dai comuni sulla base delle graduatorie già predisposte

Cronaca
Trani mercoledì 07 aprile 2021
di La Redazione
Contributi fitto casa
Contributi fitto casa © n.c.

“Abbiamo voluto dare un segnale forte e immediato per rispondere alla crisi economica, a causa della pandemia. Migliaia di famiglie stanno affrontando difficoltà lavorative ed economiche e rischiano anche di perdere la casa. Per questo la Regione Puglia stanzia ulteriori 5 milioni di euro, che si sommano ai precedenti, per la concessione dei contributi sui canoni di locazione”. Cosi l’Assessore regionale all’Urbanistica e alle Politiche Abitative Anna Grazia Maraschio ha commentato la Delibera di Giunta approvata oggi sul sostegno agli affitti. “Siamo vicini alle famiglie - ha continuato la Maraschio - perché sappiamo che la crisi economica che stiamo vivendo a causa del Covid-19 ha inciso profondamente sul benessere e sulle condizioni socio-economiche della popolazione”.

“Attese le numerose richieste di contributo inevase pervenute ai Comuni, si è reso necessario intraprendere, con tempestività, ogni azione volta a fornire adeguato sostegno: è doveroso che la Regione Puglia e, in particolare, il mio Assessorato adottino ogni misura utile ad affrontare le difficoltà della comunità, aggravate dall’emergenza sanitaria, rafforzando la coesione sociale e territoriale.”

I 5 milioni di euro stanziati vanno ad aggiungersi ai 23 già a disposizione che i comuni li distribuiranno sulla base delle rispettive graduatorie. Le risorse sono poste a beneficio delle famiglie e dei cittadini che versano in condizioni di disagio e che, pertanto, presentando i requisiti previsti dalle disposizioni nazionali e regionali, sono stati ammessi nelle graduatorie, articolate in fascia a) e in fascia b), approvate dai Comuni per la concessione dei contributi per far fronte al pagamento dei canoni di locazione.

Il comune di Trani aveva provveduto negli scorsi mesi ad inoltrare due note (di cui una sottoscritta con l'amministrazione di Bisceglie) indirizzate alla giunta regionale, al governatore Emiliano e all'assessore Maraschio. Note tese a sollecitare la Regione per lo stanziamento di ulteriori fondi di sostegno all'accesso ad abitazioni in locazione: il rischio concreto era che su 1500 richiedenti tranesi, in base ai fondi stanziati e ai criteri della Regione, circa 700 avrebbero percepito 0 euro.

Lascia il tuo commento
commenti