L'operazione

Droga e armi da guerra: due elementi del "gruppo tranese" vicini a clan trinitapolesi

Le indagini dell'operazione Knockout dei carabinieri sono state coordinate dalla pm della Direzione distrettuale Antimafia di Bari, Daniela Chimienti

Cronaca
Trani martedì 06 aprile 2021
di La Redazione
Droga e armi, il sequestro a Trani ad aprile 2019
Droga e armi, il sequestro a Trani ad aprile 2019 © Carabinieri

Dalle 4 del mattino, con l'ausilio di un elicottero, a Trani, Siderno (Reggio Calabria) e Foggia sono state eseguire ordinanze di custodia cautelare nei confronti di sette persone accusate a vario titolo di spaccio di droga e detenzione di armi. Operazione che ha prodotto indagini su un "gruppo tranese" dedito alla criminalità in seguito ad un grosso sequestro di droga e armi da guerra avvenuto ad aprile 2019: furono arrestati due uomini, padre e figlio.

Le indagini dell'operazione Knockout dei carabinieri sono state coordinate dalla pm della Direzione distrettuale Antimafia di Bari, Daniela Chimienti. Due dei sette arrestati, gia' destinatari di una misura cautelare eseguita nel giugno 2019 nei confronti di
pregiudicati di Trinitapoli, sono ritenuti vicini al clan Carbone-Gallone.

A breve ulteriori dettagli.

Lascia il tuo commento
commenti