Una storia d'amore nata a Trani

Veronica e Donato, un amore nato a Trani e raccontato su "Inchiostro di Puglia"

Lei, della Brianza, si è affidata alla web community più famosa per raccontare la sua storia con il tranese Donato

Attualità
Trani lunedì 26 ottobre 2020
di La Redazione
Veronica e Donato, un amore nato a Trani e raccontato su
Veronica e Donato, un amore nato a Trani e raccontato su "Inchiostro di Puglia" © Inchiostro di Puglia

Pugliesi si nasce, ma in alcuni alcuni casi lo si diventa (e lo si sventola orgogliosamente). È il caso di Veronica, ragazza di 29 anni della Brianza che ha raccontato la sua storia ad "Inchiostro di Puglia": una storia d'amore con il tranese Donato che le ha fatto scoprire la Puglia, entrata profondamente nel suo cuore.

"Caro Inchiostro Di Puglia,
sono Veronica, ho 29 anni e sono della Brianza (NORDE). Ti scrivo questo messaggio per farti capire quanto la Puglia ormai sia entrata profondamente nel mio cuore, anche se non sono DIGGIU’.
Cominciamo dall’inizio… Ho conosciuto la Puglia grazie a mio Papà (Brianzolo DOC) e al suo migliore amico, Mauro, pugliese di Trani nella BAT. Papà e Mauro si sono conosciuti tanti anni fa durante il servizio militare. Poi mio padre è rimasto a Milano dove ha messo su famiglia, mentre il suo amico è tornato in Puglia. E che dire. Nonostante il tempo e la distanza, loro sono sempre rimasti in contatto.
È stato grazie a questa profonda amicizia che io ho conosciuto Trani e quella che ormai considero la mia “seconda famiglia” tranese. Quella composta da Mauro, sua moglie milanese (vedi i giochi del destino) e i suoi 4 figli. Bene. Mo arrivo al fatto. Nel 2018 sono scesa giù in Puglia per il matrimonio di Valentina la prima figlia dell’amico di mio papà. Ed è stato lì che ho incontrato lui. Donato. Il “bellissimo” fratello dello sposo. Già lo conoscevo di vista, ma da quando a quel matrimonio mi ha preso per mano, inaspettatamente, e abbiamo iniziato a ballare, non me lo sono più tolto dalla testa. Proprio lui che è un tipo riservatissimo, timido e dolce, dagli occhi blu come il mare, ha fatto il primo passo verso una “casinista” e “chiacchierona” come me… La vita a volte ti sorprende. E da quel giorno Donato è diventata la persona più importante per me. Così oggi, dopo più di due anni da quel giorno (e dopo numerosi pacchi che sua mamma mi ha mandato con pomodorini secchi e melanzane sott’olio, che sono la morte loro) sono io dal Nord a fargli un PACCO DA SU! È una cosa rara lo so. Ma ci sto provando. Gli ho messo dentro i prodotti tipici del nord, ma la cosa più importante, alcuni dei nostri ricordi. Ricordi quasi tutti legati alla Puglia. Perché sì la Puglia è uno stato d’animo, che può essere vissuto nel profondo anche da una brianzola doc come me. E niente.
Ti seguo da un po’ (ti adoro) leggo tutte le storie che pubblichi e volevo raccontarti anche la mia. La nostra. Al momento la situazione fra lockdown imminenti e passati è difficile per chi come noi viaggia fra regioni.
Mi aiuti a far leggere queste parole a Donato? Perché spero di strappargli un sorriso.

Meh, vi saluto!

Veronica"

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Sara ha scritto il 30 ottobre 2020 alle 05:40 :

    Vi auguro il meglio...Adoro leggere queste storie...alla soglia dei cinquanta anni credo ancora nell amore e nelle favole.. Rispondi a Sara

  • Mg ha scritto il 27 ottobre 2020 alle 06:03 :

    Sicuramente a lui, dal tuo Donato, strapperai un sorriso.... intanto a me hai strappato una lacrima. Buona vita, tra SUDDE e NORDE! Rispondi a Mg

    Veronica ha scritto il 02 novembre 2020 alle 09:54 :

    💙 Rispondi a Veronica