Chiusura per un locale

​Coronavirus, primi effetti dell'ultimo weekend di baldoria: chiusura per un locale in via Lagalante

La decisione del sindaco dovuta al mancato rispetto delle regole anti-covid

Attualità
Trani giovedì 15 ottobre 2020
di La Redazione
Amedeo Bottaro ospite a Telesveva
Amedeo Bottaro ospite a Telesveva © Telesveva

Disposta la chiusura di cinque giorni per un locale sito in via Lagalante per non aver rispettato le misure anti-covid previste dal Dpcm. È quanto disposto dal sindaco Amedeo Bottaro alla luce dei controlli effettuati lo scorso sabato nei luoghi della movida cittadina.

Il personale della stazione di Trani dei Carabinieri e del Commissariato di Pubblica Sicurezza hanno predisposto controlli mirati presso alcune attività ritenute, per ubicazione e affluenza di avventori, particolarmente a rischio epidemiologico.

Un esercizio commerciale, informato precedentemente e diffidato al rispetto della normativa vigente, ha subito la chiusura minima di cinque giorni per aver ignorato gli appelli contravvenendo alle più elementari disposizioni di sicurezza. Il locale e l’area di pertinenza si presentava completamente gremita di avventori e tavolini collocati a meno di un metro di distanza l’uno dall’altro.

"Ho avuto la capacità di anticipare i tempi così lo scorso sabato, prima dell'entrata in vigore dell'ultimo Dpcm, ho chiesto alle forze dell'ordine di effettuare controlli mirati nei locali del centro storico, zona più critica" afferma il primo cittadino nell'intervista a Telesveva. "Ho preteso che le forze dell'ordine facessero un'attività di dissuasione ai gestori ma non è servito in quanto uno fra questi non ha rispettato le disposizioni. Senza mascherina i gestori e gli avventori".

Alla luce di quanto accertato e documentato anche fotograficamente è stata disposta, quindi, la sospensione temporaneamente dell’attività per il locale in questione. "Che serve di lezione a tutti" conclude il primo cittadino il quale annuncia una programmata serie di controlli che ogni weekend saranno effettuati nelle zone più a rischio.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Antonio Chieppa ha scritto il 15 ottobre 2020 alle 12:14 :

    Criminalizzazione degli esercenti e Popolazione, ma dei loro DCPM Anticostituzionali nessuna obiezione. Mi dica Sindaco, quanti veri morti di Covid ci sono stati a Barletta dall'estate in poi? e la percentuale sul numeri di abitanti e confronto con altre tipologie di decessi? possiamo sapere? Rispondi a Antonio Chieppa