I dati

In arrivo 198 mila euro a Trani per la progettazione e realizzazione di ciclovie urbane

Il provvedimento attribuisce le risorse in base alla popolazione residente. Un secondo criterio è riferito alla premialità acquisita da tutti quegli enti che hanno già adottato o approvato un Pums

Attualità
Trani domenica 21 giugno 2020
di La Redazione
Ciclovie e bike economy
Ciclovie e bike economy © Regione Puglia

Ammontano a circa 8,9 milioni di euro le risorse assegnate dal Ministero delle infrastrutture e Traporti ai Comuni pugliesi per la progettazione e realizzazione di ciclovie urbane, ciclostazioni e altri interventi per la sicurezza della circolazione ciclistica cittadina.
Il decreto proposto dalla ministra Paola De Micheli è stato approvato in Conferenza unificata. Per il biennio 2020/2021 alla Città metropolitana di Bari saranno destinati 2,8 milioni di euro, dei quali poco più di 2 milioni al solo Comune di Bari.

Altri 947 mila euro a Taranto, 786 mila a Foggia, 353 mila ad Andria, 338 mila a Lecce, 335 mila a Barletta, 308 mila a Brindisi, 208 mila a Cerignola, 201 mila a Manfredonia, 198 mila a Trani, 196 mila a Bisceglie e 186 mila a San Severo.
Il provvedimento attribuisce le risorse in base alla popolazione residente. Un secondo criterio è riferito alla premialità acquisita da tutti quegli enti che hanno già adottato o approvato un Pums (Piano urbano della mobilità sostenibile).
Nella definizione delle risorse si è inoltre considerato il principio di riequilibrio territoriale in favore delle Regioni del Mezzogiorno.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Franco ha scritto il 21 giugno 2020 alle 10:03 :

    L'ultima pista ciclabile finanziata, quella in corso Italia, vicino la,stazione centrale di Bari è costata 800 mila euro per 800 metri. Quindi ormai siamo alla cifra esorbitante di 1 milione di euro a chilometro, più delle autostrade. Sembrano asfaltate d'oro. Con 198 mila euro si potrà fare ben poco. Rispondi a Franco

  • Umberto Galassi ha scritto il 21 giugno 2020 alle 08:29 :

    Senza zone parcheggio si toglieranno ancora posti auto alla citta'. Su via Corato se ti fermi per un accidente si blocca tutto. Senza parlare della ciclabile che va dallo Sporting Club al ponticello: zona riservata alla crescita di radici dei pini che pare non siano amiche dei ciclisti. PROGRAMMARE ZONE PARCHEGGIO DEVE ESSRE UNA PRIORITA'. BUONA ESTATE Rispondi a Umberto Galassi