La proposta

Coronavirus, la proposta di Trani sociale per l'estate: bagni chimici in più punti della città

"Così eviteremmo che turisti e cittadini si riversino nei locali privati come Bar e Ristoranti", chiosa Santoro.

Attualità
Trani mercoledì 27 maggio 2020
di La Redazione
Bagni chimici
Bagni chimici © n. c.

Ieri mattina Daniele Santoro, candidato al consiglio comunale per le prossime elezioni, ha protocollato al Comune la richiesta di installare in diversi punti della città bagni chimici al servizio di attività e turisti. "Abbiamo assistito ad un assalto di visitatori e di tranesi nelle zone della movida tranese durante l'ultimo weekend. Stando alle nuove disposizioni emanate dal D.P.C.M. che dispone parecchi divieti, specialmente per i locali, abbiamo pensato di presentare in Comune una proposta, che chieda agli stessi indirizzati, l’installazione di 12 bagni chimici, da installare ad esempio presso il Monastero di Colonna, Lungomare Cristoforo Colombo, Piazza Plebiscito, Piazza Gradenico, Piazza della Repubblica, Via Statuti Marittimi e Largo Porta Vassallo, e in particolare presso le spiagge libere della costa Tranese".

"Così eviteremmo che turisti e cittadini si riversino nei locali privati come Bar e Ristoranti", chiosa Santoro.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Lucia Citro ha scritto il 28 maggio 2020 alle 04:41 :

    Quanto costano e chi ci mangia Su? Indescrivibile questa idea. Rispondi a Lucia Citro

  • Francesco ha scritto il 27 maggio 2020 alle 06:36 :

    Quei bagni chimici fanno schifo. Invece esistono soluzioni carrellate o montate sui pianali dei furgoni molto igieniche e naturalmente a pagamento per l'accesso. In questo modo sarebbe garantita anche la sanificazione che avviene in automatico. Rispondi a Francesco

  • Antonella M ha scritto il 27 maggio 2020 alle 06:23 :

    Bisogna pensare anche al covid19, con la scarsa igiene dei bagni pubblici si rischia un alto contagio. Secondo la mia modesta opinione No. Rispondi a Antonella M