Importante contributo della Banca presieduta dal presidente Costante Leone per il territorio

Coronavirus, la BCC di Santeramo dona 150mila euro al Miulli per l’acquisto di ventilatori polmonari

Stanziato anche un plafond di 20 milioni di euro per le PMI socie e clienti della Banca per fornire loro la liquidità

Attualità
Trani mercoledì 25 marzo 2020
di La Redazione
Il Presidente della BCC di Santeramo Costante Leone
Il Presidente della BCC di Santeramo Costante Leone © BCC Santeramo

Il Consiglio di Amministrazione della Banca di Credito Cooperativo di Santeramo in Colle ha stabilito – nella giornata di ieri - di donare all’ospedale “Miulli” di Acquaviva delle Fonti, la somma di € 150.000 destinata specificamente all’acquisto delle sofisticate apparecchiature che aiutano la respirazione nei reparti di terapia intensiva.

A darne comunicazione, con un comunicato stampa, è lo stesso istituto di credito santermano specificando che «nel continuo supporto della Banca di Credito Cooperativo di Santeramo in Colle a sostegno del territorio di competenza, anche la sanità rappresenta un settore che, specie in questo difficilissimo momento storico, ha assoluto bisogno di solidarietà e sostegno».

«La scelta operata dal Consiglio – precisa il Presidente della BCC dott. Costante Leone - è stata indirizzata a detta struttura in considerazione della estrema vicinanza del nosocomio al nostro territorio, distante circa 7 km, e tenuto anche conto che l’ospedale “Miulli” è stato individuato quale uno dei poli di “emergenza coronavirus” in Puglia».

«Non è mai stato tanto importante come in questo momento sostenersi gli uni con gli altri – ha continuato il dott. Costante Leone – stiamo effettuando una rilevante donazione per aiutare un importante ospedale e contribuire così a dotare di attrezzature sofisticate il personale sanitario che lavora senza sosta per proteggere e salvare le vite umane».

«Inoltre – ha aggiunto il Presidente della Banca di Credito Cooperativo di Santeramo – l’iniziativa della Banca è anche un atto di solidarietà verso l’intero Paese tenuto conto che proprio in questi giorni sono giunti all’ospedale Miulli ed in altri ospedali pugliesi, pazienti provenienti da Bergamo e da altre zone della Lombardia per il ricovero in terapia intensiva».

Unitamente a questa importante donazione, il CDA della BCC di Santeramo ha inoltre stabilito di stanziare un plafond di 20 milioni di euro per la necessaria liquidità delle tante piccole e medie imprese socie e clienti della Banca, nonché lavoratori autonomi e liberi professionisti.

«La Banca - ha aggiunto il Presidente Leone - è anche pronta con interventi di tipo economico-finanziario per aiutare le imprese e i professionisti che, con questa emergenza sanitaria, sono a corto di liquidità non potendo proseguire la propria attività lavorativa. Nei prossimi giorni, a loro sostegno, saranno attivati finanziamenti sotto forma di mutui a tasso fisso agevolato del 2,5%, per importi fino a 15 mila euro, con durata fino a 60 mesi e con 6 mesi di preammortamento».

«La BCC di Santeramo – continua il dott. Leone – con queste iniziative desidera fornire direttamente il proprio sostegno per contribuire in maniera significativa sia al potenziamento della struttura sanitaria, sia al sostegno delle imprese e dei professionisti del territorio di competenza in un momento straordinariamente drammatico per la salute pubblica e per l’economia».


Lascia il tuo commento
commenti