Digithon 2019

Alla più grande maratona digitale italiana ha partecipato anche la Mc Change

100 Startup, 4 giorni di eventi, incontri e dibattiti sul mondo digitale

Attualità
Trani domenica 08 settembre 2019
di La Redazione
Digithon 2019
Digithon 2019 © n.c.

Si è da poco conclusa DigithON, la quarta edizione della più grande maratona digitale italiana, che anche quest’anno si è tenuta in Puglia. Una startup competition, che ha ospitato oltre 350 giovani imprenditori digitali provenienti da tutta Italia, e 4 giorni di eventi, incontri e dibattiti con esperti e ospiti prestigiosi del mondo delle istituzioni, cultura, imprese e informazione che si confronteranno sui temi legati a digitale e innovazione.

Tra gli ospiti di quest'anno: Francesco Boccia, Nicola Zingaretti, Laura Castelli, Michele Emiliano, Luigi Gubitosi, Alessandro Profumo, Takagi & Ketra, Giaco Hawckamn, Andrea Pezzi, Domenico De Bartolomeo Sergio Fontana, Federico Leproux, Barbara Carfagna, Massimo Giletti, Myrta Merlino, Alessandro De Angelis, Tobias Piller, Paolo Giordano, Andrea Rosi, Pinuccio, Nunzia de Girolamo, Massimiliano Montefusco. E ancora Google, Fifa, Figc, Aqp, i rettori dell'Università degli studi di Bari e Politecnico di Bari e i rappresentanti delle aziende partner di DigithON.

350 giovani inventor provenienti da tutta Italia hanno avuto 5 minuti a disposizione per il pitch di presentazione della loro idea di business e hanno risposto alle domande degli analisti e degli investitori per aggiudicarsi l'ambito trofeo DigithON 2019 che porta con sé anche un assegno di 10.000 euro di Confindustria Bari e BAT e altri 7 premi tra borse di studio, premi in denaro e percorsi di accelerazione messi a disposizione dalle aziende partner, per un valore complessivo di oltre 50.000 euro.

Tra le startup in gara c'era anche una proveniente da Trani: la Mc Change, una realtà costituita da un team di professionisti che si preoccupa di risolvere le problematiche inerenti il settore biomedico grazie alla progettazione di dispositivi altamente tecnologici ed innovativi, facilmente fruibili dai pazienti e, peraltro, con costi molto contenuti.

Lascia il tuo commento
commenti