La novità

Riqualificazione costiera, pubblicata la gara per il ripascimento di 4 tratti del litorale

“Avevo promesso una politica di cambiamento a partire dal mare: l’impegno assunto con i cittadini è stato mantenuto" commenta il sindaco

Attualità
Trani venerdì 09 agosto 2019
di La Redazione
Uno dei tratti costieri interessato dal progetto di risanamento
Uno dei tratti costieri interessato dal progetto di risanamento © Tranilive.it

E’ stato pubblicato sulla piattaforma telematica EMPULIA e sul sito Internet del Comune di Trani il bando per l'esecuzione dei lavori di riqualificazione e rigenerazione territoriale della costa nella zona della villa comunale (due interventi al piede del muro di contenimento), nel tratto del lungomare Cristoforo Colombo ed a capo Colonna. I lavori (quattro zone in tutto) sono il frutto di un finanziamento ottenuto dal Comune di Trani nel 2016 pari a 1.530.000 euro per la realizzazione di interventi per la riqualificazione e rigenerazione territoriale dell'ambito costiero comunale e rientrano nell’ambito dell’Accordo di Programma tra il Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, il Ministero delleInfrastrutture e dei Trasporti e la Regione Puglia.

I lavori costituiscono un lotto funzionale unitario non frazionabile. Il termine per l’esecuzione dell’intervento è fissato in 150 giorni naturali e consecutivi decorrenti dalla data del verbale di consegna dei lavori. La scadenza per la presentazione delle offerte è fissata alle ore 12 di martedì 17 settembre. L’importo dei lavori a base di gara ammonta a 1.072.405,23 euro oltre IVA.

Il percorso per giungere alla pubblicazione della gara è stato lungo ed accurato. Nell’ottobre del 2017 una società di Noci ha eseguito i rilievi e le analisi per la caratterizzazione ambientale delle aree costiere a sud del porto di Trani dove ricadono tutti gli interventi. I rilievi condotti hanno permesso di definire sia le caratteristiche batimetriche che quelle geomorfologiche del fondale. Le indagini video e strumentali sono state completate con il prelievo e l’analisi di campioni di sedimento. Nell’ottobre del 2018 è stata eseguita una nuova campagna d’indagini finalizzata alla caratterizzazione chimica e granulometrica dei sedimenti di spiaggia nonché ad un approfondimento delle conoscenze sulle caratteristiche dell’ambiente marino dell’area di studio. Sono stati effettuati due tipi di campionamento che hanno riguardato 21 punti complessivi distribuiti su tutto il tratto costiero. La zona oggetto di studio, rappresentata dal tratto di costa a falesia si inserisce, in generale, in un contesto geomorfologico caratterizzato da “terrazzi marini” dolcemente degradanti verso la linea di costa. Il litorale che si estende a sud est del bacino portuale e raggiunge Capo Colonna (intera area di intervento) è caratterizzata dalla presenza di lunghi ed estesi tratti in cui non è possibile alcun uso e fruizione della costa. Fatta eccezione per limitate porzioni di litorale in cui sono presenti contenute spiagge o difese radenti "praticabili", il restante sviluppo della fascia costiera è caratterizzato dalla presenza di strutture verticali direttamente immergenti in mare o di difese radenti assolutamente inaccessibili. In questo scenario, sono stati individuati i siti e le modalità d'intervento in modo da fronte alla principali criticità del territorio con particolar riferimento alle possibilità di fruizione della fascia costiera e alla sua riqualificazione e rinaturalizzazione nei tratti che, nel tempo, hanno perso i loro caratteri naturali. Direttamente connessa a quest'ultimo aspetto è anche la scelta della tipologia d'intervento che prevede la realizzazione di ripascimenti costieri con ciottoli calcarei.

Due interventi prevedono la realizzazione di un ripascimento nello specchio acqueo sito ai piedi del muro di contenimento della villa comunale (il primo di uno sviluppo longitudinale di 290 metri circa e trasversale di 15 metri circa, il secondo della lunghezza complessiva di 90 metri e con un elemento di protezione e contenimento laterale costituito da un pennello dello sviluppo longitudinale di 55 metri). Il terzo intervento sarà realizzato alla base del lungomare Colombo. La tipologia d'intervento prevede la realizzazione di una spiaggia della larghezza di 15 metri circa e lunghezza di 180 metri circa con una protezione di un pennello costiera lungo 25 metri. Il quarto intervento è collocato nell'ansa a sud ovest di Capo Colonna ed anche in questo caso riguarda una porzione di litorale totalmente non fruibile in cui limitati quantitativi di ciottoli sono addossati a tratti del muro di contenimento della strada: si prevede l'esecuzione del solo ripascimento con 3.300 metri cubi di sedimenti.

Il sindaco di Trani, Amedeo Bottaro, commenta così l’avvenuta pubblicazione del bando: “Avevo promesso una politica di cambiamento a partire dal mare: l’impegno assunto con i cittadini è stato mantenuto. Con gli interventi in progetto si garantirà la fruibilità e rinaturalizzazione di oltre 780 metri di litorale cittadino corrispondenti ad una superficie complessiva di circa 10.000 metri quadrati. L’intervento si aggiunge agli altri già posti in essere dall’Amministrazione come la valorizzazione di tantissimi tratti del nostro lungomare, significativamente migliorato per fruizione e potenziamento dell’offerta dei servizi, o ancora i camminamenti sicuri nella zona di Mongelli e la gara per i lavori di completamento della sistemazione del litorale ad est di Trani nel tratto compreso tra Mongelli ed il confine con il territorio di Bisceglie”.

Lascia il tuo commento
commenti