Attualmente in servizio presso il commissariato di Barletta

Il poliziotto tranese Massimo Colucci premiato con medaglia al valor civile, unico nella Bat

L'eroico salvataggio fuori servizio dell'agente risale al 2009: riuscì a salvare un malcapitato affondato in mare

Attualità
Trani mercoledì 10 aprile 2019
di Vincenzo Avveniente
Medaglia al valor civile per il poliziotto Massimo Colucci
Medaglia al valor civile per il poliziotto Massimo Colucci © TraniLive.it

Nella celebrazione del 167° anniversario della Polizia di Stato il sovrintendente capo tranese Massimo Colucci è stato premiato con la medaglia di bronzo al valor civile. La cerimonia si è svolta questa mattina a Bari in piazza Odegitria, nella zona vecchia della città, ed ha visto la presenza dei rappresentanti delle istituzioni civili, militari e religiose del territorio. Fra le cariche presenti, anche il prefetto della Bat Emilio Sensi il quale è intervenuto nel conferimento del riconoscimento al poliziotto tranese, in quanto unico premiato della provincia.

Attualmente in servizio presso il commissariato di Barletta, il sovrintendente capo Colucci ha ottenuto questo prestigiosa medaglia di bronzo al valor civile per fatti risalenti al 5 luglio 2009. Il tranese, fuori servizio in quel momento, riuscì nell'eroico salvataggio di un malcapitato affondato in mare a grande distanza dalla riva ed in evidente pericolo di vita. Di seguito la motivazione esposta dalla Polizia di Stato: "Con pronta determinazione e generoso slancio altruistico, libero dal servizio, interveniva in soccorso di un uomo che in mare, a circa ottocento metri dalla riva, aveva difficoltà a rimanere a galla. Si tuffava in acqua e, raggiunto il malcapitato che, allo stremo delle forze, era affondato completamente, si impegna riuscendo ad afferrarlo per il braccio e lo aiutava a riemergere, fino all'arrivo di un mezzo di salvataggio che prendeva a bordo entrambi. Chiaro esempio di non comune senso del dovere e di elette virtù civiche"

Nella prima parte della cerimonia, a seguito dei saluti iniziali, il questore di Bari Giuseppe Bisogno ha sottolineato come i crimini nel territorio siano in calo, registrando una diminuzione del 25% nel primo trimestre annuale sia nella provincia di Bari che nella provincia Barletta-Andria-Trani. Insediatosi da appena due settimane, Bisogno ha comunque mantenuto un profilo basso: "Un buon segno, ma preferisco che questi segni positivi vengano percepiti dalla gente. Non amo tanto parlare tanto di statistiche, dobbiamo lavorare tanto anche verso le forme di inciviltà e maleducazione". Quanto alla cerimonia di oggi il questore l'ha definita "un momento per sentirci vicino alle nostre comunità". Oltre al sovrintendente capo Colucci, altri riconoscimenti come innalzamenti di grado ed encomi sono stati conferiti ad poliziotti distintisi per professionalità, coraggio e senso del dovere.

Lascia il tuo commento
commenti