A distanza di 6 giorni dall'episodio

Cedimento del manto stradale sulla Andria-Trani, Giorgino: «Fisiologico assestamento»

La risposta della Presidenza: «Tale fenomeno era sotto controllo da parte dei tecnici del Settore Viabilità della Provincia e da parte dell'Impresa esecutrice dei lavori. L'intervento ha riguardato la ricolmatura a caldo»

Attualità
Trani martedì 05 febbraio 2019
di La Redazione
Cede l'asfalto sull'Andria-Trani: operai al lavoro stamane
Cede l'asfalto sull'Andria-Trani: operai al lavoro stamane © AndriaLive

Cedimento del manto stradale sulla Andria-Trani: interviene l'ufficio stampa della Presidenza provinciale della Bat a seguito della denuncia relativa ai lavori di ripristino del manto stradale a distanza di 6 giorni per dire quanto segue:

«Riguardo la notizia diffusa dagli organi di stampa sull'improvviso cedimento del piano viabile di un tratto della Strada Provinciale S.P. n. 1 ex. S.P. n. 130 Trani-Andria, occorso il giorno 30 gennaio u.s., sulla base della relazione pervenuta dall'ufficio competente, si precisa che si è trattato di un fisiologico assestamento del rilevato e che tale fenomeno era sotto controllo da parte dei tecnici del Settore Viabilità della Provincia e da parte dell'Impresa esecutrice dei lavori. L'intervento ha riguardato la ricolmatura a caldo di un tratto viabile di circa 36 mq., eseguito dalla stessa Impresa esecutrice dei lavori, senza oneri a carico dell'Ente Provincia».

Non siamo tecnici e non compete a noi giudicare la qualità dei lavori svolti, ma dai commenti, talvolta anche da parte di tecnici, che abbiamo potuto registrare sui social a seguito della pubblicazione della nostra notizia, notiamo che in molti concordano nella precaria condizione di tratti della strada, quasi una gimcana per le buche e gli avvallamenti nell'asfalto.

Lascia il tuo commento
commenti