Le persone, i fenomeni, i legami come un caleidoscopio; bisogna indagare, approfondire e legare insieme per ri-trovare il bello della relazione

Un nodo Blu, la coop. Caleidoscopio a scuola per la giornata contro il bullismo

La cooperativa è vincitrice del bando Pin per un progetto di "Servizio Antibullismo"

Attualità
Trani lunedì 04 febbraio 2019
di La Redazione
Stop al bullismo
Stop al bullismo © n.c.

Il Caleidoscopio Impresa Sociale è una Cooperativa Sociale nata nel comune di Bisceglie nel maggio 2018. Essa è un’iniziativa vincitrice del bando PIN, finanziata con risorse del Fondo Sociale Europeo – PO Puglia 2014/2020 Azione 8.4 e del Fondo per lo Sviluppo e la Coesione. Si tratta di un Servizio Antibullismo e la sua Mission è quella di prevenire, intervenire e contrastare le nuove forme di disagio psico-sociale emergenti derivanti dal fenomeno del Bullismo e del Cyberbullismo.

Il Caleidoscopio nasce come una realtà che permette di avere a disposizione una serie di professionisti in grado di aiutare chi si trova a vivere episodi di bullismo e/o cyber-bullismo e a prevenirne l’insorgere nei diversi contesti di vita.

Il caleidoscopio (dal greco καλειδοσκοπεω, "vedere bello") è uno strumento ottico che si serve di specchi e frammenti di vetro o plastica colorati per creare una molteplicità di strutture simmetriche. Appoggiando l'occhio ad un'estremità (come guardando in un cannocchiale) e ruotando l'intero strumento, o la parte terminale mobile (nei modelli più complessi), è possibile vedere delle figure geometriche simmetriche colorate, generatesi dall'unione dell'immagine diretta dei frammenti e di quelle create dalle riflessioni negli specchi; continuando a ruotare il caleidoscopio stesso, le figure mutano e cambiano colore e forma, senza mai ripetersi.

Le attività del Centro si dividono in tre settori principali: prevenzione, Il Caleidoscopio cerca di arginare il fenomeno del bullismo e del cyber-bullismo attraverso giornate ed incontri informativi e di sensibilizzazione aperti a tutta la popolazione, laboratori di educazione socio-affettiva e progetti di prevenzione nelle scuole di ogni ordine e grado (anche attraverso la partecipazione ai PON); Intervento, in seguito ad una prima fase di accoglienza in cui la vittima e la rispettiva famiglia possono esplicitare il problema e chiedere aiuto, vi è un’attenta analisi della situazione e la costruzione e l’avvio di un percorso personalizzato da parte dell’equipe multidisciplinare del Centro che effettua consulenza psicologica, consulenza legale, consulenza pedagogica, consulenza informatica e percorsi psicoterapeutici; formazione, si organizzano corsi di formazione sul tema del bullismo e del cyber-bullismo per docenti, operatori del sociale e quanti si trovano ad interfacciarsi con tali problematiche, con l’obiettivo di fornire conoscenze, competenze e utili strumenti di intervento.

Progetto Bucaneve

La cooperativa si è presentata ufficialmente in data 10 gennaio 2019 a Bisceglie mediante incontro pubblico. In quella sede oltre a presentare leattività della Cooperativa, la sua mission e la volontà del suo team di diventare una realtà radicata nel tessuto sociale locale al fine di prevenire e contrastare forme relazionali di prevaricazione quale sono il bullismo e il cyber bullismo; la cooperativa ha presentato anche il Progetto Bucaneve, azione di prevenzione e sensibilizzazione all’interno delle scuole.

Il progetto Bucaneve consta in incontri in plenaria con tutte le classi dell’Istituto nei quali verranno affrontati argomenti legati alla tematica del progetto, utilizzando modalità di confronto e di interazione con la platea in ascolto; attività di prevenzione e sensibilizzazione all’interno di due gruppi classe della scuola; sportello di ascolto rivolto a coloro (studenti previa autorizzazione dei genitori o tutori,docenti, personale scolastico, genitori) che abbiano necessità di confrontarsi su situazioni legate alla tematica o avere maggiori informazioni sulla tematica afferente al progetto o sulle attività della Cooperativa.

Il progetto Bucaneve è stato già avviato presso la Scuola Secondaria di I Grado “Riccardo Monterisi” di Bisceglie nel mese di gennaio 2019 ed è tutt’ora in fase di svolgimento. L’equipe della cooperativa ha già incontrato tutte le classi dell’istituto e il prossimo 8 febbraio 2019 incontrerà i genitori degli studenti della Monterisi per un confronto sulla tematica del bullismo e cyber bullismo.

Durante la Giornata Nazionale contro il Bullismo a scuola “UN NODO BLU” del prossimo 7 febbraio 2019, la cooperativa avvierà tale progetto presso la Scuola Secondaria di II Grado “Aldo Moro” di Trani. Il primo appuntamento in programma sarà proprio in occasione di tale giornata e vedrà gli studenti dell’Aldo Moro, riuniti in assemblea di Istituto, confrontarsi con l’equipe della cooperativa IL CALEIDOSCOPIO sulla tematica della giornata.

Lascia il tuo commento
commenti