L'appuntamento

Oggi in Biblioteca si parla di Nuovi razzismi e a Palazzo Beltrani si consegnano benemerenze

Sono tre le civiche benemerenze che concederà il sindaco: due onoreficenze “Ordinamenta Maris” (ad Antonio Biancolillo ed ai titolari della libreria Miranfù) e dell’onoreficenza “Giustina Rocca” a Guida Wandisa

Attualità
Trani mercoledì 19 dicembre 2018
di La Redazione
Palazzo Beltrani
Palazzo Beltrani © n.c.

Oggi alle ore 18, a Palazzo Beltrani, è programmata la consegna delle 3 civiche benemerenze concesse dal sindaco quest’anno. Si tratta di due onoreficenze “Ordinamenta Maris” (ad Antonio Biancolillo ed ai titolari della libreria Miranfù) e dell’onoreficenza “Giustina Rocca” a Guida Wandisa.

“Nuovi razzismi – Race realism e human biodiversity” è invece il terzo appuntamento della nuova stagione del ciclo di incontri Conoscere per Cambiare ideato dall’Assessorato alle Culture della Città di Trani.

L’incontro, introdotto dall'Assessore alle Culture Felice Di Lernia, si terrà alle ore 19 presso la Biblioteca comunale di Trani e vedrà la partecipazione di un relatore di grande prestigio: Roberto Inchingolo, coordinatore della comunicazione scientifica del Dipartimento di Fisiologia, Sviluppo e Neuroscienze dell’Università di Cambridge.

Dalla chiara impronta divulgativa, l’incontro ha l’obiettivo di fornire armi per riconoscere gli espedienti comunicativi usati dal razzismo scientifico e smascherare le sue vere intenzioni, analizzando esempi specifici in cui i dati scientifici vengono completamente travisati, identificando i “soliti sospetti” del razzismo scientifico e le loro argomentazioni preferite. L’ondata reazionaria che sta investendo il mondo occidentale non si fa scrupoli nell’utilizzare “la scienza” per i propri scopi, e non possiamo permetterci di lasciare loro il campo aperto.
Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Umberto Galassi ha scritto il 19 dicembre 2018 alle 19:53 :

    Spero che alla signora WANDISA GUIDA non venga il desiderio di visitare la chiesa che l' ha vista sposa: San Domenico. Rispondi a Umberto Galassi