Ambiente e brutte abitudini

Evadere la differenziata in zone improprie: la denuncia di un cittadino

Al centro della segnalazione la pessima pratica di alcuni abitanti limitrofi nel conferimento di rifiuti indifferenziati

Attualità
Trani martedì 31 luglio 2018
di La Redazione
Conferimento di rifiuti indifferenziati
Conferimento di rifiuti indifferenziati © G.D.V.

Una nuova segnalazione giunta da parte di un cittadino tranese evidenzia ancora una volta la pessima condotta di abitanti poco propensi al sano rispetto delle regole ambientali. Al centro della denuncia di G.D.V. c'è la scorretta pratica di alcuni compaesani che riversano i loro abbondanti rifiuti in cassonetti non solo distanti dalla propria zona di abitazione, ma anche sbagliati rispetto al tipo di spazzatura richiesta per il bidone.

"Continuano i pellegrinaggi di abitanti limitrofi che nelle zone più discrete della città invadono i nostri spazi di smaltimento, con le loro vetture cariche di immondizia indifferenziata, inficiando quelli che nel loro piccolo cercano ogni giorno di educarsi ed educarci alla tutela dell’ambiente pur non avendo sviluppato a Trani la raccolta porta a porta" scrive il cittadino G.D.V.

"Proprio qualche giorno fa, durante un tour di gruppo a Trento, ci siamo meravigliati del grande senso di responsabilità dei cittadini a mantenere pulite e decorose le aree pubbliche: dai commessi di un negozio che all’apertura, indossando già gli indumenti del mestiere, lavano il marciapiede antistante l’ingresso della boutique di abbigliamento fino all’operatore ecologico che innaffia i cestini di rose selvatiche piantati per il centro storico. Ecco il senso civico, quello vero che ha poco a che fare con il senso di apparenza per far bella figura con i turisti; è il senso civico di chi ha rispetto e passione per il proprio lavoro e per l’ambiente che lo circonda. Offrire civiltà significa dare dignità." conclude.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • E.I. ha scritto il 01 agosto 2018 alle 06:38 :

    Dicevo, lo scorso anno sono stati posti dei trespoli in ferro. Bhè chi fa la raccolta del ferro, li ha fatti sparire. Ogni tanto anche quelli di plastica, spariscono, a qualcuno serve nel proprio giardino, fanno sempre comodo. Un invito , fate in modo che anche in questa zona la raccolta porta a porta si effettuata, anche perchè il numero dei residenti, non solo per il periodo estivo, aumenta sempre piu. Teniamo pulita la nostra città, come se fosse casa nostra. Rispondi a E.I.

  • E.I. ha scritto il 01 agosto 2018 alle 06:34 :

    Buongiorno a tutti, proprio stamattina, passeggiavo col mio cane, lungo il litorale Mongelli. Da poco è stato ripulito, per fortuna, ma la gente continua ancora a lasciare rifiuti: bottiglie di plastica, sacchetti con piatti e cartacce. Un invito all'amministrazione di appore dei cestini. Mi riferisco alla parte del litorale non asfaltato, il tratto che unisce la seconda spiaggia. Un po di buon senso non guasta mai, mi rivolgo a tutti coloro che ci passano sia per raggiungere la spiaggia che per fare footing. Per non parlare poi dei bidoni piccini posti sulla statale . Ho telefonato più volte all'AMIU affinchè possano aumentare il numero di bidoncini. In questo periodo, i residenti in questa zona aumentano e il numero dei bidoni è inferiore al fabbisogno. Lo scorso anno, sono stati posti q Rispondi a E.I.