Giornata della legalità e della cittadinanza attiva

"Dieci lezioni sulla giustizia" presso il Liceo Scientifico V. Vecchi

Gli studenti hanno avuto la straordinaria opportunità di approfondire il tema della legalità grazie alla lettura del libro “10 lezioni sulla giustizia – per cittadini curiosi e perplessi”

Attualità
Trani mercoledì 17 gennaio 2018
di La Redazione
Liceo Scientifico V. Vecchi
Liceo Scientifico V. Vecchi © n.c.

Che cos’è la giustizia che quotidianamente viene amministrata in nome del popolo italiano nelle nostre aule di tribunale? Vale il principio per cui “la giustizia è un sogno collettivo che attraversa i tempi e i governi, rimanendo un punto fermo nell’animo umano” oppure la giustizia può essere concepita come “una farfalla che non conta mesi ma momenti e ha tempo a sufficienza”?

Questi sono solo alcuni interrogativi che fanno da fil rouge nell’ultimo libro, davvero appassionante, pubblicato dal Consigliere di Stato Francesco Caringella, scritto per spiegare a tutti i cittadini “curiosi e perplessi”, interessati alla giustizia come fenomeno che coinvolge la vita di tutti, quale sia il funzionamento di questa macchina complessa.

Gli studenti, già introdotti nel mondo dell’avvocatura attraverso le attività condotte nell’ambito dell’Alternanza Scuola Lavoro e gli insegnamenti dei percorsi di cittadinanza attiva, economia e finanza, promossi dal liceo (previsti dal PTOF 2016/2019), hanno avuto la straordinaria opportunità di approfondire il tema della legalità grazie alla lettura del libro “10 lezioni sulla giustizia – per cittadini curiosi e perplessi” che si è rivelato una sorprendente occasione di introdursi nel mondo della giurisprudenza e delle sue tematiche più coinvolgenti attraverso un linguaggio chiaro, piacevole e facilmente fruibile.

Venerdì 19 gennaio si terrà presso il Liceo Scientifico “Valdemaro Vecchi” di Trani la Giornata della legalità e della cittadinanza attiva, promossa all’interno del percorso di Alternanza Scuola Lavoro a.s. 2017/2018 che quest'anno vede le classi quinte coinvolte in un esperimento, di cui la scuola è promotrice, denominato “Smart Working” in collaborazione con la testata giornalistica romana "Tuttoscuola".

Il convegno, promosso dal nostro Dirigente Scolastico, Prof.ssa Angela Tannoia particolarmente sensibile anche per il crescente grado di interesse degli studenti coinvolti direttamente su tali tematiche, si svilupperà nel corso dell’intera giornata.

Durante la sessione mattutina, dalle ore 9.00 alle ore 13.00, agli studenti delle classi quinte sarà affidata, nel corso dell’assemblea di istituto, la gestione di workshops: simulazioni e role playing, performance di musica e arte visiva, installazioni, peer lesson e public speaking, video e mostre fotografiche. Queste attività, inerenti alle questioni affrontate dall’ autore del libro, coinvolgeranno tutta la comunità scolastica del nostro istituto, cercando di aprire tavoli di confronto e discussione suggeriti dagli studenti che hanno letto il libro e si propongono tutor per le classi inferiori.

Nel corso della sessione pomeridiana, che si terrà dalle ore 17.00 alle ore 20.00 presso l’Auditorium del Liceo “V. Vecchi”, gli studenti delle classi quinte incontreranno e dialogheranno con l’autore Francesco Caringella, che sarà affiancato dall’Avvocato dello Stato Lucia Ferrante; modera il giornalista de “La Gazzetta del Mezzogiorno” Gianpaolo Balsamo.

Gli alunni, in questa occasione, attraverso la presentazione degli elaborati prodotti ispirandosi liberamente ai temi e agli spunti di riflessione offerti dalle “10 lezioni sulla giustizia”, presenteranno la propria rilettura critica, arricchita anche dal confronto con i docenti e con i tutor di riferimento che ha preceduto questa giornata

La serata, che nasce dopo una originale esperienza di carattere formativo e si presenta come un’efficace attuazione della riforma della “Buona Scuola”, rappresenta un momento davvero speciale per il nostro Istituto; sarà preceduta dall’intervento iniziale del Presidente dell’Ordine degli Avvocati di Trani, avv. Tullio Bertolino del Presidente dell’Ordine degli Architetti BAT, arch. Giuseppe D’Angelo e del Presidente dell’Ordine dei Commercialisti della BAT, Antonio Soldani.

Lascia il tuo commento
commenti