L'evento

Comunicazione inclusiva, un incontro nel cortile della parrocchia Spirito Santo a Trani

"Ascoltare con l'orecchio del cuore" è il titolo dell'appuntamento promosso dall'associazione di promozione sociale Annunciate dai tetti

Attualità
Trani venerdì 13 maggio 2022
di La Redazione
20 anni Tempio dello Spirito Santo
20 anni Tempio dello Spirito Santo © Tranilive

L’associazione di promozione sociale “Annunciate dai tetti”, in collaborazione con l’associazione storico-culturale “Santi Agnese e Paolo” e con il patrocinio della Città di Trani, organizza una tavola rotonda dal titolo “Ascoltare con l’orecchio del cuore – per una comunicazione inclusiva” che si terrà domenica 15 maggio alle ore 20, nel cortile della parrocchia Spirito Santo Trani.

Oggi educare giovani e adulti al corretto uso dei nuovi media, fornendo loro i giusti mezzi per una comunicazione efficiente ed efficace, è un atto di responsabilità per una crescita sociale, equa e sostenibile. L’associazione Annunciate dai tetti nasce con lo scopo di investire sulle nuove forme di comunicazione per educare i giovani ai nuovi media digitali e trarne benefici in termini di integrazione e inclusione sociale. Dopo anni di precedente attività, sfociati poi nella costituzione   associativa, Annunciate dai tetti compie il suo primo anno associativo avviando con questa tavola rotonda un percorso di sensibilizzazione e di progettazione su più fronti. L’input è dato dalla condivisione di riflessioni e interventi sulla scorta di quanto già manifestato da Papa Francesco con la pubblicazione del messaggio sulle comunicazioni sociali di quest’anno: “Ascoltare con l’orecchio del cuore”.

Alla tavola rotonda, moderata dalla giornalista Giulia Murolo, interverranno il Prof. Massimiliano Padula, Sociologo della comunicazione, Don Domenico Bruno, Dottore di ricerca in Teologia Pastorale della Comunicazione e la dott.ssa Luciana Impera, Vice presidente di Annunciate dai tetti.

Durante l’incontro si parlerà del paradigma socio-comunicativo dell’ascoltabilità, del podcast come nuovo modello utile per una comunicazione inclusiva e dello storytelling come mezzo utilizzato per “raccontare voci e ascoltare vite”.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Franco ha scritto il 13 maggio 2022 alle 09:09 :

    Vorrei proprio capire cosa vuol dire "paradigma socio-comunicativo dell’ascoltabilità, del podcast come nuovo modello utile per una comunicazione inclusiva e dello storytelling". Se vogliono farsi capire mi pare abbia o cominciato col piede sbagliato. Rispondi a Franco