Turismo e sicurezza, la denuncia dell'associazione InComing

Ennesimo furto di auto, a farne le spese una coppia di turisti: "Così non possiamo lavorare"

Dopo una visita nella nostra città molti turisti hanno vissuto la bruttissima sensazione di ritrovarsi in t-shirt e pantaloncini, derubati di auto e valigie

Attualità
Trani lunedì 26 luglio 2021
di La Redazione
Furti d'auto
Furti d'auto © n.c.

"Diretti ad Otranto, ora torneranno a casa loro. I furti di auto sono divenuti qualcosa di imbarazzante, siamo quasi al paradosso, fanno parte della quotidianità, di un bollettino di guerra" sono le parole di Francesco Donato, presidente dell'associazione Trani Incoming che include diversi imprenditori del settore turistico a Trani. Nelle scorse ore si è verificato l'ennsimo furto di auto e le vittime, in questo come in altri casi nelle ultime settimane, sono proprio turisti in visita in città per visitare tutta la Puglia. Purtroppo il furto del loro mezzo e dei loro averi li ha costretti ad interrompere le vacanze e tornare a casa con un mezzo di trasporto che dovranno pagare a loro spese.

Lo stesso presidente di Trani Incoming ci confessa che, contando i soli imprenditori associati, si registrano mediamente un furto al giorno da diverso tempo. In alcuni casi si tratta di turisti venuti dal nord Italia o da altri stati europei che non hanno assicurato i loro mezzi perchè dalle loro parti non è ritenuto necessario. Dopo una visita nella nostra città però sono rimasti in t-shirt e pantaloncini. "Assistere ai continui furti di automobili di turisti come fosse normalità è una sconfitta per le istituzioni, che languono e fanno finta di nulla. Si continua a dire che Carabinieri e Polizia di Stato non possano far nulla, che sono sottodimensionati; e lo sappiamo benissimo, e anche noi come associazione in tutti i nostri comunicati li abbiamo sempre sostenuti, comprendendoli. Adesso però basta".  

"Domani, martedì 27 luglio, contestualmente all’inaugurazione della sede ad Andria, il dottor Roberto Pellicone diventerà ufficialmente questore di Barletta-Andria-Trani. Cambierà qualcosa? Serve la piazza? Cosa fare? Spiegatecelo voi, perchè noi di perdere la speranza che possa migliorare qualcosa non ci pensiamo proprio". 

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Delusa ha scritto il 26 luglio 2021 alle 16:38 :

    È vergognoso.....fate la pubblicità per venire a visitare le vostre città e poi lasciate tornare in treno,spigliati di tutto due bambini che hanno aspettato un anno la loro vacanza. Ma le telecamere?ma quale comprensione Rispondi a Delusa

  • Maria P. ha scritto il 26 luglio 2021 alle 11:42 :

    Che può fare il Questore? L'arresto di un ladro d'auto da parte della Polizia o dei CC e il suo rilascio a casa sono formalità ormai. Rispondi a Maria P.

  • Maria P. ha scritto il 26 luglio 2021 alle 11:18 :

    Purtroppo non esiste più alcun deterrente giudiziario al furto d'auto, i ladri vengono quando e se vengono presi sono semplicemente denunziati o al massimo riportati comodamente al loro domicilio. E loro lo sanno bene. Rispondi a Maria P.

    ARMANDO DP ha scritto il 26 luglio 2021 alle 15:32 :

    la delinquenza ormai imperversa dappertutto nei centri urbani come in campagna . Il bello e' il silenzio assolto che regna su questi episodi criminali sia da parte dei politici che da parte delle varie autorita' preposte all'ordine pubblico ! Rispondi a ARMANDO DP