Pubbliredazionale

Estate fa rima con protezione: anche gli occhi ne hanno bisogno

L'ottica Mazzone, da più di 60 anni punto di riferimento nella città di Trani, offre una guida nella scelta delle migliori lenti a seconda delle proprie esigenze

Attualità
Trani mercoledì 21 luglio 2021
di La Redazione
Ottica Mazzone, Trani
Ottica Mazzone, Trani © n.c.

Neve, acqua e sabbia intensificano la pericolosità dei raggi solari, ma non tutti lo sanno. Andare in vacanza al mare o in montagna fa subito pensare agli schermi di protezione più classici: ombra, creme solari, cappelli. Invece l'irradiazione intensa provocata da acqua salata o ricca di cloro, altitudine e vento possono danneggiare le parti più delicate del nostro corpo, e non si parla solo della pelle: gli occhi, uno dei principali cinque sensi a nostra disposizione, vengono spesso dimenticati o sottovalutati. Sono relativamente pochi gli italiani che utilizzano gli occhiali da sole (solo il 60%) e la metà di essi ammette di non indossarli quasi mai. Peraltro, la fascia che li utilizza maggiormente va dai 25 ai 54 anni, mentre le categorie più a rischio sono principalmente bambini e anziani, che spesso non li utilizzano affatto. E invece sono proprio loro, le categorie più deboli, a dover proteggere più accuratamente un organo tanto delicato quale è la vista. Un'altra leggerezza in cui quasi tutti inciampano è cedere all'aspetto glamour dell'accessorio che come scopo primario ha quello di proteggere gli occhi. Quante volte vengono acquistate copie fasulle di modelli di gran moda e non conformi agli standard qualitativi? Troppe, e questo non fa che aumentare i danni sul breve e lungo periodo. In questa scelta bisogna essere saggi, acquistare un buon paio di occhiali da sole significa investire sulla propria salute e scongiurare gravi problemi negli anni successivi. Rivolgersi ad ottiche specializzate e lasciarsi seguire da optometristi professionisti significa avere una garanzia sulla propria vista. Inoltre, un occhiale ben costruito è durevole nel tempo, oltre a garantire un indiscutibile livello di protezione. Come riconoscerlo? Non devono mancare alcune informazioni sulla montatura, come la dicitura CE, o i riferimenti alle norme europee, le identificazioni del fabbricante e le istruzioni di cura e pulizia e, fondamentale, il tipo di filtro e il numero della categoria del filtro solare della lente. Solo una guida attenta e un rivenditore autorizzato e preparato può garantire la presenza di tutti questi fattori.

L'ottica Mazzone, da più di 60 anni punto di riferimento nella città di Trani, segue i propri clienti con una attenzione particolare, guidandoli non solo nella scelta delle migliori lenti a seconda delle proprie esigenze, ma anche nei consigli che riguardano l'estetica. È rivenditore dei principali marchi lusso del segmento eyewear, che spaziano dal luxury (tra i quali non manca Dior), al segmento urban che in questo momento offre una vasta offerta, come la nuovissima linea Eyepetizer o Feb31 che produce occhiali in legno; per arrivare alla linea sport fino, naturalmente, al segmento fashion. Ottica Mazzone è inoltre rivenditore esclusivo del brand Chanel.

L’attività nasce dalla passione di Aurelio Mazzone, fondatore dell'ottica che non ha mai cambiato sede sul corso principale di Trani, che ha portato a Trani il risultato degli studi sostenuti in Toscana e in Inghilterra, e successivamente nelle principali città del nord Italia, rafforzando sia le conoscenze che l'approccio al lavoro e alla cura del cliente. Il bagaglio di esperienze oggi si aggiunge alla trentennale attività lavorativa della figlia Teresa, ottico optometrista e contattologo, e di uno staff entusiasta e attento che ha rivoluzionato spazi e concezione degli spazi espositivi, offrendo non solo i migliori prodotti e consulenze, ma anche una vera esperienza di benessere e accoglienza.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Franco ha scritto il 21 luglio 2021 alle 08:01 :

    Meno male che qualcuno parla ancora dei danni procurati dalla radiazione solare. In estate soprattutto sembra vietato. Rispondi a Franco