La novità

Il coprifuoco slitta a mezzanotte

Discoteche verso l'ok a luglio con i più giovani vaccinati

Attualità
Trani lunedì 07 giugno 2021
di La Redazione
Quarantena Italia - Coronavirus
Quarantena Italia - Coronavirus © Niki di Corrado

In un'Italia che diventa sempre più bianca, nel resto dei territori in zona gialla il coprifuoco slitta di un'ora, a mezzanotte, ultima tappa prima del superamento completo della misura fissato dall'ultimo dl riaperture al 21 giugno. E nel Paese che riparte, presto potrebbe cadere l'ultimo divieto, quello di ballare: i locali potrebbero ripartire a luglio ma è quasi certo che sarà necessario avere il green pass soprattutto alla luce dello sprint sulla campagna vaccinale per i giovani.

Martedi' prossimo in serata al ministero della Salute è previsto un incontro con i gestori dei locali sul tema, i cui risultati - come da protocollo - potrebbero essere riportati al ministro della Salute, Roberto Speranza, affinchè possa infine valutare i tempi e i metodi piu' adeguati. Su questo il sottosegretario Sileri si dice convinto che il nodo sara' sciolto in tempi brevi: "Ho fatto una riunione con la direzione generale della prevenzione - spiega - facendo presente che se abbiamo un green pass dobbiamo crederci per avere accesso a una maggiore liberta'. Dovremmo arrivare a un punto quanto prima in cui si puo' anche ballare se si e' muniti di green pass. Usiamo il green pass, magari riduciamo le persone". E sul rischio che si possano eludere le verifiche sul certificato verde, aggiunge: "se abbiamo piu' della meta' della popolazione vaccinata e il numero dei giovani vaccinati continua a salire, le chance che si possa trovare qualcuno che sul green pass non viene controllato e che sia positivo sono estremamente basse".

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Franco ha scritto il 07 giugno 2021 alle 08:21 :

    Sembra una vittoria ma non lo è: l'anno scorso già dal 18 maggio era tutto aperto e i contagi erano a zero, nonostante non avessimo vaccini. Qualcosa è andato storto. Rispondi a Franco