La manifestazione

Commercianti, protesta all'esterno del Comune: "Lasciateci lavorare, non siamo vettori di contagio"

Non si tratta di una protesta nei confronti dell'amministrazione locale ma di un segnale da lanciare al governo nazionale

Attualità
Trani venerdì 16 aprile 2021
di La Redazione
Alcuni commercianti in protesta
Alcuni commercianti in protesta © nc

Decine di commercianti questa mattina hanno risposto alla chiamata di ConfCommercio per una manifestazione pacifica nel piazzale antistante Palazzo di Città. Appartengono a diverse categorie: ristoratori, parrucchieri, estetisti e non solo. Non si tratta di una protesta nei confronti dell'amministrazione locale ma di un segnale da lanciare al governo nazionale. Tutti chiedono di riaprire, di riprendere a lavorare; in molti contestano che i normali protocolli di sicurezza sono già in vigore in diverse attività. Ai nostri microfoni Mino Acquaviva, portavoce ConfCommercio Trani ribadisce il concetto stesso, di come non si siano registrati casi eclatanti di contagi dovuti alla frequentazione di bar, pizzerie, ristoranti ma anche negozi di abbigliamento. ''La nostra situazione è instabile e stiamo pagando le conseguenze delle mancanze del governo''. Nei giorni scorsi anche nelle altre città ci sono state manifestazioni simili, tutte svoltesi in maniera ordinata e rispettando le vigenti norme anti Covid.

''Abbiamo registrato delle enormi perdite e per la terza stagione consecutiva ci troviamo a dover accumulare merce nei nostri locali, senza la possibilità di venderla e senza la possibilità di pagare i fornitori'' dice un commerciante. In passato pur di continuare a lavorare sono riusciti ad adeguarsi alle norme regolarizzando il flusso di avventori. ''Seppur minimo, lo scorso governo ci ha garantito un minimo di assistenza ma ora questi aiuti sono stati rivolti solo a quelle attività che hanno subito una perdita superiore al 30%'' commenta un altro imprenditore ''Se non è possibile garantire ciò, almeno fateci lavorare!''.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Maria P. ha scritto il 16 aprile 2021 alle 08:59 :

    All'aperto i contagi sono 1 su 1.000, praticamente inesistenti ma Lopalco non lo sa. Rispondi a Maria P.