Il comunicato

Il Centro Studi Averroè al fianco del Presidente Draghi alla luce dell'incidente Von der Leyen

Pierro: ''La Turchia verso una pericolosa deriva assolutista, che non rispecchia le volontà del suo popolo e dei valori fondanti dell'Unione Europea''

Attualità
Trani venerdì 09 aprile 2021
di La Redazione
Il presidente Pierro con l'on. Souad Sbai
Il presidente Pierro con l'on. Souad Sbai © nc

Arriva una nota ufficiale di Giuseppe Pierro, presidente del Gruppo Ambasciatori di Pace 'Centro Studi Averroè' in merito all'incidente avvenuto durante l'incontro tra il presidente turco Erdogan e le alte cariche europee. ''In linea con la loro missione di pace e conciliazione, (il Gruppo Ambasciatori di Pace) -scrive Pierro - si schierano al fianco del Presidente Draghi  e ribadiscono con fermezza l'importanza della democrazia e del dialogo interculturale tra gli Stati. L'Italia, come Paese membro, si è reso sempre protagonista di politiche e scelte improntate alla tolleranza e al pluralismo, nel rispetto della sua Carta Costituzionale, redatta alla fine dei periodi di dittatura e di guerra''. Infine il presidente conclude dicendo che con i recenti avvenimenti ha fatto scivolare ''il Paese verso una pericolosa deriva assolutista, che non rispecchia le volontà del suo popolo e dei valori fondanti dell'Unione Europea''.

 

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Maria P. ha scritto il 10 aprile 2021 alle 08:00 :

    Si ma se era tanto "dittatore" perché lo hanno incontrato? Salvo poi montare un caso sulla poltrona. Rispondi a Maria P.