La curiosità, in occasione della Festa internazionale delle donne

Parità di genere e diritto al lavoro: l'esempio della farmacia gestita da donne da tre generazioni

Silvia Spilotros aprì questa attività nel lontano 1935, fu anche la prima donna a laurearsi in Farmacia in Puglia

Attualità
Trani lunedì 08 marzo 2021
di Alessandro Landini
Giorgia, Marina e Nicole - Farmacia Spilotros a Trani
Giorgia, Marina e Nicole - Farmacia Spilotros a Trani © TraniLive

Le riflessioni raccolte in questa giornata ci portano a scardinare quei retaggi culturali che da secoli la società basata sul patriarcato ci impone. Nel 1977 l'Onu ha istituito ufficialmente la ricorrenza della Giornata internazionale dei diritti della donna, affinché nei paesi membri venisse raggiunta una completa uguaglianza di genere entro il 2030. Una visione ottimistica alla luce delle discriminazioni e delle diversità di trattamento dei diritti tutt'ora in voga. Ma siamo certi che nel quotidiano - ancor prima dell'istituzione di questa ricorrenza -, ci fossero donne (e ci siano tuttora) capaci di sognare per sé stesse una vita a pari diritti e dignità dell'uomo nel lavoro, nello studio, nella famiglia.

Tracciamo così le linee di una storia, quella della farmacia "Spilotros", da tre generazioni al servizio del territorio tranese. Ad inaugurare la farmacia nel 1935 fu Silvia Spilotros, la quale si distinse in quell'epoca per essere stata la prima donna a laurearsi in farmacia in Puglia nel 1929. Un aneddoto che le nipoti Nicole e Giorgia ricordano con orgoglio. Dopo anni di lavoro "Donna Silvia" tramanda la passione per le scienze farmaceutiche alla figlia Marina Mondelli, alla quale cederà l'attività familiare. Marina è tuttora titolare della farmacia, devota interamente al suo lavoro. Dalla storica sede di corso Vittorio Emanuele, Marina trasferisce nel 1999 la farmacia nella nuova ed attuale sede di via Cavour: con lei intanto ci sono anche le due figlie Nicole e Giorgia.

Nonostante il passaggio generazionale, il punto di forza e di orgoglio delle tre farmaciste è la galenica, l'arte della preparazione di ricette con l'utilizzo di sostanze chimiche, ausiliarie e principi attivi che abbiano proprietà terapeutiche. La farmacia Spilotros conserva le tradizioni di quella donna capace di affrontare gli studi e l'apertura di un'attività ad inizio '900 ed è pronta al cambiamento, volta ad essere sempre più una "farmacia dei servizi". In tutti questi anni la farmacia non ha mai cambiato denominazione, "Dovendo il cognome delle donne cambiare come per la loro mamma - dott.ssa Marina Mondelli in Mazzillo - era doveroso lasciare quel nome in ricordo di chi ha fondato la loro farmacia. Quel nome che tanti clienti più anziani chiamano Spilotròs, con l’accento sull’ultima o".

“A tanti clienti più giovani che domandano il perché di questo nome rispondono semplicemente che è il cognome della nonna". Di generazione in generazione una farmacia guidata al femminile: da Marina alle figlie Nicole e Giorgia ma anche le collaboratrici sono allo stato attuale tutte donne.

La "mimosa" di Tranilive in questa giornata va simbolicamente alle professioniste, alle farmaciste, collaboratrici, mamme, donne, persone che da tre generazioni hanno raccolto a piene mani la dignità del lavoro e ne hanno fatto silenzioso vessillo di parità ed eguaglianza.

 

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Urso Porsia Marysol ha scritto il 02 aprile 2021 alle 19:31 :

    Abito a Trani da vent'anni ho il piacere di conoscere le farmaciste sempre attente al bisogno dei clienti vi adoro Rispondi a Urso Porsia Marysol

  • vito ha scritto il 09 marzo 2021 alle 12:25 :

    Per precisione la farmacia per molti anni è stata gestita dal dott. Dante Colangelo in C.so V. Emanuele, lasciando la denominazione, solo al suo pensionamento negli anni 80 è subentrata la dott.ssa Marina Mondelli Mazzillo Rispondi a vito

    giovanni tritto ha scritto il 09 marzo 2021 alle 19:36 :

    Il dr.Dante Colangelo era di Bisceglie e frequentava spesso l'Ospedale Civile "Vitt.Emanuele 2"ai Cappuccini ai tempi del Dr.Paternostro e della caposala Nietta "la slava" Rispondi a giovanni tritto

  • Franco ha scritto il 09 marzo 2021 alle 09:40 :

    Beh però il lavoro in farmacia è proprio adatto a delle donne, non ci vedo nulla di strano o rimarcabile. Rispondi a Franco

  • Angela Todisco ha scritto il 08 marzo 2021 alle 19:12 :

    Complimenti a tutte le donne della farmacia lavorano con grande disponibilità e professionalità consigliando per il bene dei clienti Rispondi a Angela Todisco