Attualità
"Non è nemmeno più ammissibile che, nelle rare occasioni di confronto, a parlare di queste tematiche siano persone eterosessuali che non vivono la specifica oppressione della discriminazione"